Se il Mac si riavvia in modo inatteso o mostra un messaggio che indica che si è riavviato o spento a causa di un problema

In rari casi, il Mac potrebbe riavviarsi in modo inatteso, non rispondere ai comandi, spegnersi, mostrare un messaggio che indica che il computer si è riavviato a causa di un problema o che hai spento il computer a causa di un problema.

Informazioni sui riavvii improvvisi

In rari casi, il Mac potrebbe riscontrare un problema irreversibile che influisce su tutte le app aperte. In questi casi il Mac deve essere riavviato. Questo problema è talvolta causato da un cosiddetto "kernel panic": una parte fondamentale del sistema operativo, il "kernel", identifica un problema che richiede il riavvio.

Quando si verifica un kernel panic, potrebbe essere visualizzato per alcuni secondi un messaggio che segnala l'avvenuto riavvio del computer: "Il computer è stato riavviato a causa di un problema. Premi un tasto o attendi qualche secondo per il riavvio". Dopo qualche istante il computer si riavvierà. 

Evitare i riavvii improvvisi

Nella maggior parte dei casi, i kernel panic non sono causati da problemi relativi al Mac. Solitamente sono provocati da software installato o da un problema di hardware collegato al dispositivo. 

Per evitare i kernel panic, installa tutti gli aggiornamenti software finché Aggiornamento Software non mostra il messaggio: "Il tuo software è aggiornato". Gli aggiornamenti di OS X aiutano il Mac a gestire i tipi di errore che possono causare i kernel panic, ad esempio problemi dovuti a pacchetti di rete non corretti o a software di terze parti. Per la maggior parte dei kernel panic è sufficiente effettuare l'aggiornamento del software.

Dopo il riavvio del computer

Quando il Mac si sarà riavviato, viene visualizzato il messaggio di avviso: "Hai spento il computer a causa di un problema".


Fai clic su Apri per riaprire tutte le applicazioni attive prima del riavvio. Se sospetti che il problema sia stato causato da una di queste, fai invece clic su Annulla. Se entro 60 secondi non fai clic su alcun pulsante, OS X procederà automaticamente come se tu avessi selezionato Apri.

Nota: se il computer non riesce a riparare il problema, potrebbe riavviarsi ripetutamente e quindi spegnersi. In questo caso o se dovessi visualizzare frequentemente il messaggio "Il computer è stato riavviato a causa di un problema", consulta la sezione Informazioni aggiuntive di questo articolo per ricevere supporto.

Segnalare il problema a Apple

Dopo aver effettuato l'accesso, OS X segnala che "Il computer è stato riavviato a causa di un problema".

Fai clic su "Resoconto…" per visualizzare i dettagli del problema. Puoi anche scegliere di inviare queste informazioni a Apple affinché vengano esaminati i problemi che causano i kernel panic. Il resoconto potrebbe anche fornire ulteriori indizi su cosa ha provocato il problema. 

Nota: se nel campo "Dettagli del problema e configurazione di sistema" dovessi visualizzare l'espressione "machine check", potrebbe significare che si è verificato un problema hardware. Consulta la sezione Informazioni aggiuntive di questo articolo per ricevere supporto.

Fai clic su OK per inviare la segnalazione a Apple o chiudi la finestra per ignorare questo passaggio. Se il problema non si verifica nuovamente nelle settimane a seguire, significa che è stato probabilmente risolto.

Kernel panic causati da software

OS X Mavericks ti permette di correggere i kernel panic che dipendono dal software installato. Se la causa del kernel panic è nota, Mavericks suggerisce di disattivare il software correlato:

  • Se visualizzi una finestra con il pulsante "Più informazioni", selezionalo per visualizzare ulteriori dettagli sul problema, inclusa la possibile risoluzione.
  • Selezionando l'opzione "Ignora" non modificherai il software associato al problema.
  • L'opzione "Sposta nel Cestino" consente di spostare nel cestino il software probabilmente correlato al problema; tuttavia, il cestino non verrà svuotato automaticamente. Selezionando questa opzione, visualizzerai un'altra finestra:

  1. Fai clic su "Riavvia" per disabilitare il software che potrebbe causare il problema.
  2. Se richiesto, immetti un nome e una password di amministratore.
  3. Fai clic su "Sposta nel Cestino".
  4. Dopo il riavvio, troverai il software interessato nel Cestino.
    Fai clic sull'icona del Cestino nel Dock per verificare di quale software si tratta. 
    Contatta il produttore del software per controllare se è disponibile un aggiornamento o qualche ulteriore informazione.
  5. Svuota il Cestino se desideri rimuovere definitivamente il software di terzi parti.

Informazioni aggiuntive

Leggi di seguito per avere maggiori informazioni sulla diagnosi di un kernel panic ricorrente e sulla relativa risoluzione dei problemi.

Risolvere un kernel panic ricorrente

La diagnosi di un kernel panic ricorrente può rivelarsi complessa. Se hai bisogno di aiuto per questa procedura, prendi in considerazione l'idea di fare esaminare il Mac da un Genius dell'Apple Store o di portarlo presso un Centro Assistenza Autorizzato Apple. Se intendi recarti presso un Apple Store, puoi effettuare una prenotazione (il servizio è disponibile solo in alcuni Paesi e aree geografiche).

Suggerimento: per facilitare la diagnosi di un kernel panic ricorrente, registra la data e l'ora in cui si presenta insieme a eventuali informazioni riportate nel messaggio di kernel panic.

  • Il kernel panic ricorrente viene visualizzato all'avvio, allo spegnimento o durante l'esecuzione di un'attività particolare? 
  • Il kernel panic è intermittente o si verifica ogni volta che viene svolta una determinata attività, ad esempio durante un videogioco specifico o in fase di stampa?
  • Si presenta solo quando viene collegato un determinato dispositivo esterno o quando un dispositivo è collegato a una porta specifica?

Isolare l'hardware o il software che causa il problema

Per scoprire se il problema dipende dal software o dall'hardware, utilizza il computer con un'installazione recente di OS X caricata su un'unità esterna.

  1. Avvia il Mac da OS X Recovery
    Se si verifica un kernel panic anche dopo questo tipo di avvio, si tratta probabilmente di un problema hardware. Per maggiori informazioni, consulta la sezione "Risolvere i problemi hardware" riportata di seguito.
  2. Apri Utility Disco e utilizza la funzione "Ripara disco" per il disco rigido interno del Mac (denominato di default Macintosh HD).

    Importante: se non riesci a riparare il disco interno tramite Utility Disco, effettua immediatamente un backup dei dati importanti e, se possibile, formatta il disco. Prendi in considerazione l'idea di fare esaminare il Mac da un Genius dell'Apple Store o di portarlo presso un Centro Assistenza Autorizzato Apple per una diagnosi più approfondita. Se il disco rigido necessita di formattazione o sostituzione, richiedi di essere contattato per il trasferimento della pratica a un servizio di recupero dati speciale. Se intendi recarti presso un Apple Store, puoi effettuare una prenotazione (il servizio è disponibile solo in determinati Paesi e aree geografiche).
     
  3. Collega un'unità esterna con almeno 10 GB di spazio libero disponibile. Nota: accertati che l'unità esterna non provochi kernel panic e che sia l'unico dispositivo collegato alla porta USB, FireWire o Thunderbolt. Per accertarti che l'unità esterna non provochi kernel panic, prima collegala con i relativi cavi a un altro Mac. 
  4. Installa OS X sull'unità esterna.
  5. Esegui l'avvio dell'unità esterna.
  6. Usa Aggiornamento Software per installare tutti gli aggiornamenti fino a visualizzare il messaggio "Il tuo software è aggiornato".
  7. Non installare altro software sull'unità esterna e utilizza le applicazioni Apple per navigare nel web, visualizzare film tramite QuickTime, inviare email, stampare, scansionare e/o svolgere altre attività. Continua a usare il Mac per un periodo di tempo corrispondente a quello in cui solitamente si verifica il problema.
  8. Se si presenta un kernel panic, seleziona la sezione sottostante "Risolvere i problemi hardware" per proseguire con la diagnosi del problema.
    In caso contrario seleziona la sezione "Risolvere i problemi software" riportata di seguito per proseguire con la diagnosi del problema.

Risolvere i problemi hardware

Scollega l'unità esterna che hai utilizzato per eseguire il test precedente per determinare se il kernel panic è causato da un problema hardware.

Controllare le periferiche

Se non hai alcun dispositivo collegato al Mac, vai alla sezione successiva.

  1. Spegni il Mac.
  2. Scollega tutte le periferiche. Se hai un Mac desktop, accertati di aver collegato solo un monitor e una tastiera Apple con mouse o trackpad Apple.
  3. Accendi il Mac.
  4. Continua a utilizzare il Mac per il periodo di tempo entro il quale, di solito, avviene il kernel panic.
  5. Se si verifica un kernel panic, vai alla sezione successiva per controllare la RAM interna e l'hardware di terze parti.
    In caso contrario, spegni il Mac e collega una periferica alla volta finché non si ripresenta il kernel panic.
    • Nota: la combinazione di periferiche diverse potrebbe causare un kernel panic. Scollega una periferica alla volta e controlla se una di queste è la causa del kernel panic. In caso contrario prosegui aggiungendo altre periferiche fino a trovare quella che ne è la causa. 

Controllare la RAM interna e l'hardware di terze parti

  1. Spegni il Mac.
  2. Riposiziona la RAM Apple e rimuovi sia la RAM sia l'hardware interno di terze parti.  Se non possiedi la RAM Apple che viene fornita con il sistema, riposiziona la RAM di terze parti.
  3. Accendi il Mac.
  4. Continua a utilizzare il Mac per il periodo di tempo entro il quale, di solito, avviene il kernel panic.
  5. Se non si verifica il kernel panic: è possibile che si debba sostituire la RAM o l'hardware interno di terze parti.
    Se si verifica un kernel panic:  porta il Mac presso un Apple Store o presso un Centro Assistenza Autorizzato Apple​ per l'assistenza e il supporto. Se il disco rigido necessita di formattazione o sostituzione, richiedi di essere contattato per il trasferimento della pratica a un servizio di recupero dati speciale. Se intendi recarti presso un Apple Store, puoi effettuare una prenotazione (il servizio è disponibile solo in alcuni Paesi e aree geografiche).

Risolvere i problemi software

Per determinare se il kernel panic è causato da un problema software, scollega l'unità esterna che hai utilizzato per eseguire il test precedente.

  1. Avvia il Mac da OS X Recovery e reinstalla OS X sul Mac.
  2. Esegui l'avvio dall'installazione di OS X appena creata.
  3. Usa Aggiornamento Software per installare tutti gli aggiornamenti fino a visualizzare il messaggio "Il tuo software è aggiornato".
  4. Scarica e installa tutti gli aggiornamenti software di terze parti prima di reinstallare il software di terze parti, in particolare i driver e le estensioni del kernel.
         Ad esempio:
    • Software di virtualizzazione 
    • Driver per schede video aggiuntive di terze parti
    • Software antivirus
    • Software per il collegamento in rete (in particolare, software che consente l'utilizzo di dispositivi di rete di terze parti) 
    • Software aggiuntivo per il supporto del file system, come quello per scrivere su supporti in formato NTFS.

Se il problema persiste, dovrai inizializzare e installare OS X come segue:

  1. Avvia il Mac da OS X Recovery.
  2. Completa un backup dell'immagine disco rigido interno tramite Utility Disco su un'unità esterna che disponga di spazio disponibile sufficiente.
  3. Inizializza il disco interno tramite Utility Disco.
  4. Installa OS X.
  5. Esegui l'avvio dal disco interno.
  6. Usa Aggiornamento Software per installare tutti gli aggiornamenti fino a visualizzare il messaggio "Il tuo software è aggiornato".
  7. Installa nuovamente le app di terze parti e copia i tuoi dati utente dall'immagine disco di backup creata al passaggio 2. 
    Nota: evita di copiare i dati dalle cartelle /Libreria e /Sistema sull'immagine disco di backup.

Maggiori informazioni su kernel panic e resoconti del kernel panic

Per avere maggiori informazioni, puoi controllare i resoconti di kernel panic. Dopo il riavvio del computer il testo del kernel panic viene aggiunto al resoconto, sempre che la PRAM non venga reimpostata nello stesso momento (il testo del kernel panic è memorizzato nella PRAM finché il computer non viene riavviato). In Mac OS X 10.6 i resoconti si trovano in /Libreria/Logs/DiagnosticReports.

Le informazioni che potrebbero essere d'aiuto agli sviluppatori nell'analisi di un problema software possono trovarsi nel resoconto. Questi dati possono inoltre fornire indizi sulla possibile causa del kernel panic. 

Understanding and Debugging Kernel Panics (Informazioni e debug dei kernel panic): questa nota tecnica riguarda i kernel panic, ovvero cosa sono, come si leggono i relativi resoconti e come si esegue il debug del codice che ha causato il kernel panic.

Kernel Core Dumps (Core dump del kernel): questa nota tecnica spiega in che modo abilitare i kernel core dump remoti utilizzati per raccogliere dati sul kernel panic.

Nota: gli sviluppatori di software devono tenere in considerazione che le impostazioni del booter e le flag di debug possono causare sintomi diversi per i kernel panic.

Le informazioni relative ai prodotti non fabbricati da Apple o ai siti web indipendenti non controllati o testati da Apple vengono fornite senza raccomandazioni o approvazioni. Apple non si assume alcuna responsabilità in merito alla scelta, alle prestazioni o all'utilizzo di prodotti o siti web di terze parti. Apple non esprime alcuna opinione in merito alla precisione o all'affidabilità dei siti web di terze parti. Esistono rischi impliciti nell'uso di internet. Per ulteriori informazioni contattare il fornitore. Altri nomi di aziende e prodotti potrebbero essere marchi dei rispettivi proprietari.

Data di pubblicazione: