Lingua

L'ABC del Mac: il Dock

Leggi di seguito le informazioni su come aggiungere e rimuovere elementi dal Dock e su come usare le pile per mantenere ordinata la scrivania.

Il Dock è la barra di icone posta nella parte inferiore o sul lato della schermata. Consente di accedere facilmente ad alcune delle applicazioni presenti nel Mac (ad esempio Mail, Safari, Contatti e QuickTime Player), visualizza le applicazioni attualmente in esecuzione e contiene le finestre ridotte a icona. È anche l'area in cui si trova il Cestino (l'icona ricorda un cestino da ufficio). Per comodità, puoi aggiungere al Dock le applicazioni, i documenti e le cartelle che desideri.

Per selezionare un elemento nel Dock, devi semplicemente fare clic sulla sua icona. Ad esempio, se vuoi ascoltare della musica, fai clic sull'icona di iTunes (l'icona con la nota musicale) per aprire iTunes. Quando un'applicazione è in esecuzione, il Dock visualizza un punto blu luminoso sotto l'icona dell'applicazione. Per rendere attiva qualsiasi applicazione attualmente in esecuzione, fai clic sulla sua icona nel Dock per passare ad essa (il nome dell'applicazione attiva viene visualizzato nella barra dei menu sulla destra del logo Apple).

Man mano che apri le applicazioni (o apri i documenti per avviare le applicazioni), le relative icone vengono visualizzate nel Dock, anche se originariamente non erano là. Questo significa che, se hai molte applicazioni aperte, il Dock crescerà notevolmente. Se riduci una finestra a un'icona (facendo clic sul pulsante rotondo giallo nell'angolo superiore sinistro di qualsiasi finestra), la finestra viene portata in basso nel Dock e rimane in attesa fino a quando non fai clic sull'icona per attivare nuovamente la finestra.

Il Dock mantiene le applicazioni sul lato sinistro e le pile e le finestre contratte a destra. Se osservi attentamente, noterai che è presente una linea di separazione verticale. Puoi riposizionare le icone nei limiti stabiliti dalla linea verticale trascinandole e rilasciandole come desideri

Per ulteriori informazioni sulle pile, consulta questo articolo.


La linea di separazione nel Dock separa le icone delle applicazioni dalle pile e dalle finestre contratte.

Quando esci da un'applicazione la cui icona è presente nel Dock (come Safari o Mail), il punto blu luminoso scompare, ma l'icona rimane. Quando esci da un'applicazione la cui icona non si trova nel Dock (ad esempio, quando hai appena finito di giocare con Scacchi), la sua icona scompare dal Dock.

Suggerimento: fai clic su un elemento del Dock premendo contemporaneamente il tasto Ctrl oppure fai clic su di esso con il pulsante destro del mouse per visualizzare un menu contestuale con opzioni aggiuntive.

Aggiunta e rimozione degli elementi del Dock

Se vuoi aggiungere un'applicazione al Dock, fai clic sull'icona Launchpad del Dock e trascina l'applicazione sul Dock; le icone nel Dock si sposteranno di lato per fare spazio alla nuova icona. Se vuoi aggiungere un documento o una cartella al Dock, trascina la sua icona da qualsiasi finestra del Finder (o dalla scrivania) e rilasciala sul Dock. L'icona generata che appare nel Dock è in effetti un alias dell'elemento originale (cioè una specie di collegamento all'elemento originale). Se trascini un'applicazione o un documento sul Dock, potrai aprirli in qualsiasi momento semplicemente facendo clic sull'icona corrispondente. Se trascini una cartella nel Dock, quando fai clic sull'icona della cartella nel Dock viene visualizzata una finestra del Finder con il contenuto della cartella.

Per rimuovere un elemento dal Dock, trascina la rispettiva icona qualche centimetro fuori dal Dock e attendi qualche istante prima di rilasciarla; l'icona scomparirà. Alcune icone non possono essere rimosse dal Dock, ad esempio il Cestino e il Finder.

Puoi rimuovere tranquillamente gli elementi desiderati in quanto non stai eliminando definitivamente l'elemento dal computer, ma hai semplicemente rimosso la sua icona dal Dock. Se desideri includere di nuovo un elemento nel Dock, individua l'applicazione, la cartella o il file nel Finder (oppure utilizza Spotlight) e trascinalo nuovamente nel Dock.

Suggerimento: puoi cambiare il punto in cui appare il Dock e personalizzare lo stile di animazione nelle preferenze del Dock. Consulta l'articolo Personalizzare il Dock.

Svuotamento del Cestino

Quando devi eliminare i file o le cartelle di cui non hai più bisogno, puoi spostarli nel Cestino e quindi svuotarlo.


Quando il Cestino è vuoto si presenta in questo modo.


Quando il Cestino contiene degli elementi si presenta in questo modo.

Puoi trascinare gli elementi nel Cestino e quindi aprirlo per vedere ciò che contiene. Tuttavia, quando richiedi lo svuotamento del Cestino, il suo contenuto viene direttamente eliminato. Per liberarti di un elemento indesiderato, trascinalo semplicemente fuori dal Finder e rilascialo sull'icona Cestino del Dock. L'elemento rimarrà nella cartella Cestino (fai clic sull'icona Cestino per visualizzarne il contenuto) fino a quando non lo sposti fuori dal Cestino (se decidi di conservarlo) o fino a quando non lo svuoti. Dal menu Finder, scegli Vuota il Cestino.

Se elimini documenti riservati, ad esempio estratti conto bancari elettronici, dichiarazioni dei redditi, documenti che contengono codici di accesso o password, puoi richiedere al Mac di vuotare il Cestino in modo sicuro: dal menu Finder, scegli Vuota il Cestino in modalità sicura. Questo fa in modo che il Mac sovrascriva i documenti eliminati, riducendo notevolmente le possibilità di un loro recupero. L'operazione può richiedere del tempo, a seconda delle dimensioni degli elementi eliminati.

Ultima modifica: 30-lug-2013
Utile?
No
Not helpful Somewhat helpful Helpful Very helpful Solved my problem
Stampa questa pagina
  • Ultima modifica: 30-lug-2013
  • Articolo: HT2474
  • Viste:

    2099094
  • Classifica:
    • 85.0

    (89 risposte)