Informazioni sui contenuti di sicurezza di iOS 13.6 e iPadOS 13.6

In questo documento vengono descritti i contenuti di sicurezza di iOS 13.6 e iPadOS 13.6.

Informazioni sugli aggiornamenti di sicurezza Apple

Per proteggere i propri clienti, Apple non divulga, illustra o conferma alcun problema relativo alla sicurezza prima di aver eseguito un'indagine approfondita e messo a disposizione le correzioni o gli aggiornamenti necessari. Puoi trovare un elenco delle versioni più recenti alla pagina Aggiornamenti di sicurezza Apple.

Quando possibile, i documenti di sicurezza Apple utilizzano gli ID CVE per indicare le vulnerabilità.

Per ulteriori informazioni sulla sicurezza, consulta questo articolo sulla sicurezza dei prodotti Apple.

iOS 13.6 e iPadOS 13.6

Data di rilascio: 15 luglio 2020

Audio

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un file audio dannoso può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9888: JunDong Xie e Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9890: JunDong Xie e Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9891: JunDong Xie e Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

Voce aggiornata il 5 agosto 2020

Audio

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un file audio dannoso può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di scrittura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9884: Yu Zhou (@yuzhou6666) di 小鸡帮 in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2020-9889: anonimo in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro, JunDong Xie e Xingwei Lin dif Ant-Financial Light-Year Security Lab

Voce aggiornata il 5 agosto 2020

AVEVideoEncoder

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione può essere in grado di eseguire codice arbitrario con privilegi kernel.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso la rimozione del codice vulnerabile.

CVE-2020-9907: 08Tc3wBB in collaborazione con ZecOps

Voce aggiunta il 24 luglio 2020, aggiornata il 31 agosto 2020

Bluetooth

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato collegato in remoto può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione.

Descrizione: un problema di negazione del servizio è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2020-9931: Dennis Heinze (@ttdennis) di TU Darmstadt, Secure Mobile Networking Lab

CoreFoundation

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente locale può essere in grado di visualizzare informazioni riservate degli utenti.

Descrizione: si verificava un problema nella gestione delle variabili ambientali. Il problema è stato risolto attraverso una migliore convalida.

CVE-2020-9934: Matt Shockley (linkedin.com/in/shocktop)

Voce aggiornata il 5 agosto 2020

CoreGraphics

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un'immagine dannosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di overflow del buffer è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2020-9883: un ricercatore anonimo, Mickey Jin di Trend Micro

Voce aggiunta il 24 luglio 2020, aggiornata il 15 dicembre 2020

Crash Reporter

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione dannosa potrebbe essere in grado di uscire dalla sandbox.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso la rimozione del codice vulnerabile.

CVE-2020-9865: Zhuo Liang di Qihoo 360 Vulcan Team in collaborazione con 360 BugCloud

Crash Reporter

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato locale può riuscire a rendere più elevati i propri privilegi.

Descrizione: si verificava un problema all'interno della logica di convalida dei percorsi per i symlink. Il problema è stato risolto attraverso una migliore sanitizzazione dei percorsi.

CVE-2020-9900: Zhongcheng Li (CK01) del Team Zero-dayits di Legendsec presso Qi'anxin Group

Voce aggiunta il 5 agosto 2020

FontParser

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un file di font dannoso può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di scrittura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9980: Xingwei Lin di Ant Security Light-Year Lab

Voce aggiunta il 21 settembre 2020, aggiornata il 19 ottobre 2020

GeoServices

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione dannosa può essere in grado di leggere informazioni sensibili sulla posizione.

Descrizione: un problema di autorizzazione è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2020-9933: Min (Spark) Zheng e Xiaolong Bai di Alibaba Inc.

iAP

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato in una posizione privilegiata sulla rete potrebbe causare una negazione del servizio usando pacchetti Bluetooth in formato non corretto.

Descrizione: esisteva un problema di convalida dell'input relativo al Bluetooth. Il problema è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2020-9914: Andy Davis di NCC Group

Voce aggiornata il 24 luglio 2020

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi, iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un'immagine dannosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2020-27933: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

Voce aggiunta il 16 marzo 2021

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: in openEXR erano presenti più problemi di overflow del buffer.

Descrizione: diversi problemi in openEXR sono stati risolti attraverso migliori verifiche.

CVE-2020-11758: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-11759: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-11760: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-11761: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-11762: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-11763: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-11764: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-11765: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

Voce aggiunta l'8 settembre 2020

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un'immagine dannosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di scrittura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9871: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9872: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9874: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9879: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9936: Mickey Jin di Trend Micro

CVE-2020-9937: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

Voce aggiornata il 5 agosto 2020

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un'immagine dannosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di overflow del buffer è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2020-9919:  Mickey Jin di Trend Micro

Voce aggiunta il 24 luglio 2020

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'apertura di un file PDF dannoso può causare una chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di scrittura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9876: Mickey Jin di Trend Micro

Voce aggiunta il 24 luglio 2020

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un'immagine dannosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2020-9873: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9938: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

CVE-2020-9984: un ricercatore anonimo

Voce aggiunta il 24 luglio 2020, aggiornata il 21 settembre 2020

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un'immagine dannosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9877: Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab

Voce aggiunta il 5 agosto 2020

ImageIO

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un'immagine dannosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di overflow dei numeri interi è stato risolto mediante una migliore convalida degli input.

CVE-2020-9875: Mickey Jin di Trend Micro

Voce aggiunta il 5 agosto 2020

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione dannosa può eseguire codice arbitrario con privilegi di sistema.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2020-9923: Proteas

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato in una posizione privilegiata sulla rete può essere in grado di inserirsi in connessioni attive all'interno di un tunnel VPN.

Descrizione: un problema di instradamento è stato risolto attraverso migliori limitazioni.

CVE-2019-14899: William J. Tolley, Beau Kujath e Jedidiah R. Crandall

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato che ha già ottenuto l'esecuzione del codice kernel può essere in grado di bypassare le mitigazioni della memoria del kernel.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9909: Brandon Azad di Google Project Zero

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione può essere in grado di eseguire codice arbitrario con privilegi kernel.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2020-9904: Tielei Wang di Pangu Lab

Voce aggiunta il 24 luglio 2020

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione può essere in grado di eseguire codice arbitrario con privilegi kernel.

Descrizione: un problema di inizializzazione della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2020-9863: Xinru Chi di Pangu Lab

Voce aggiornata il 5 agosto 2020

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione dannosa può eseguire codice arbitrario con privilegi di sistema.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2020-9892: Andy Nguyen di Google

Voce aggiunta il 24 luglio 2020

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un'applicazione dannosa può essere in grado di determinare il layout della memoria del kernel.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9902: Xinru Chi e Tielei Wang di Pangu Lab

Voce aggiunta il 5 agosto 2020

Kernel

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un malintenzionato collegato in remoto può causare una negazione del servizio.

Descrizione: un overflow del buffer è stato risolto attraverso un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9905: Raz Mashat (@RazMashat) di ZecOps

Voce aggiunta il 5 agosto 2020

libxml2

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi, iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un file XML dannoso può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di tipo use-after-free è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2020-9926: rilevato da OSS-Fuzz

Voce aggiunta il 16 marzo 2021

Mail

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un malintenzionato collegato in remoto può causare una negazione del servizio.

Descrizione: un problema di scrittura non nei limiti è stato risolto con un migliore controllo dei limiti.

CVE-2019-19906

Voce aggiunta il 24 luglio 2020, aggiornata l'8 settembre 2020

Mail

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un server di posta dannoso può sovrascrivere file di posta arbitrari.

Descrizione: un problema di gestione dei percorsi è stato risolto attraverso una migliore convalida.

CVE-2020-9920: YongYue Wang (alias BigChan) di Hillstone Networks AF Team

Voce aggiunta il 24 luglio 2020

Messaggi

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente rimosso da un gruppo iMessage poteva riunirsi al gruppo.

Descrizione: si verificava un problema nella gestione dei Tapback di iMessage. Il problema è stato risolto con una verifica aggiuntiva.

CVE-2020-9885: un ricercatore anonimo e Suryansh Mansharamani di WWP High School North (medium.com/@suryanshmansha)

I/O modello

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un file USD dannoso può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di overflow del buffer è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2020-9878: Aleksandar Nikolic di Cisco Talos, Holger Fuhrmannek di Deutsche Telekom Security

CVE-2020-9881: Holger Fuhrmannek di Deutsche Telekom Security

CVE-2020-9882: Holger Fuhrmannek di Deutsche Telekom Security

CVE-2020-9940: Holger Fuhrmannek di Deutsche Telekom Security

CVE-2020-9985: Holger Fuhrmannek di Deutsche Telekom Security

Voce aggiornata il 21 settembre 2020

I/O modello

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di un file USD dannoso può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un overflow del buffer è stato risolto attraverso un migliore controllo dei limiti.

CVE-2020-9880: Holger Fuhrmannek di Deutsche Telekom Security

Voce aggiunta il 21 settembre 2020

Riempimento automatico con Safari

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato può far suggerire a Safari una password per il dominio sbagliato.

Descrizione: un problema logico è stato risolto attraverso migliori limitazioni.

CVE-2020-9903: Nikhil Mittal (@c0d3G33k) di Payatu Labs (payatu.com)

Reader di Safari

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un problema verificatosi nella modalità Reader di Safari può consentire a un utente malintenzionato collegato in remoto di eludere la Same Origin Policy.

Descrizione: un problema logico è stato risolto attraverso migliori limitazioni.

CVE-2020-9911: Nikhil Mittal (@c0d3G33k) di Payatu Labs (payatu.com)

Sicurezza

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato può essere stato in grado di impersonare un sito web attendibile utilizzando materiale chiave condiviso per un certificato aggiunto dall'amministratore.

Descrizione: si verificava un problema di convalida dei certificati durante l'elaborazione dei certificati aggiunti dall'amministratore. Questo problema è stato risolto attraverso una migliore convalida dei certificati.

CVE-2020-9868: Brian Wolff di Asana

Voce aggiunta il 24 luglio 2020

sysdiagnose

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato locale può riuscire a rendere più elevati i propri privilegi.

Descrizione: si verificava un problema all'interno della logica di convalida dei percorsi per i symlink. Il problema è stato risolto attraverso una migliore sanitizzazione dei percorsi.

CVE-2020-9901: Tim Michaud (@TimGMichaud) di Leviathan, Zhongcheng Li (CK01) del Team Zero-dayits di Legendsec presso Qi'anxin Group

Voce aggiunta il 5 agosto 2020, aggiornata il 31 agosto 2020

WebDAV

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un processo sandbox può essere in grado di eludere le restrizioni della sandbox.

Descrizione: questo problema è stato risolto attraverso migliori autorizzazioni.

CVE-2020-9898: Sreejith Krishnan R (@skr0x1C0)

Voce aggiunta l'8 settembre 2020

WebKit

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato collegato in remoto può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2020-9894: 0011 in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

WebKit

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi potrebbe impedire l'applicazione della Content Security Policy.

Descrizione: nella Content Security Policy si verificava un problema di accesso.  Il problema è stato risolto attraverso migliori restrizioni di accesso.

CVE-2020-9915: Ayoub AIT ELMOKHTAR di Noon

Voce aggiornata il 24 luglio 2020

WebKit

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato collegato in remoto può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di tipo use-after-free è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2020-9893: 0011 in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2020-9895: Wen Xu di SSLab del Georgia Tech

WebKit

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: l'elaborazione di contenuti web dannosi può causare cross-site scripting universale.

Descrizione: un problema logico è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2020-9925: un ricercatore anonimo

WebKit

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato con funzionalità di lettura e scrittura arbitraria potrebbe riuscire a bypassare l'autenticazione del puntatore.

Descrizione: diversi problemi sono stati risolti attraverso una migliore logica.

CVE-2020-9910: Samuel Groß di Google Project Zero

Caricamento delle pagine WebKit

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato potrebbe riuscire a nascondere la destinazione di un URL.

Descrizione: un problema relativo alla codifica Unicode degli URL è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2020-9916: Rakesh Mane (@RakeshMane10)

Inspector web di WebKit

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: copiare un URL dall'inspector web può provocare un command injection.

Descrizione: si verificava un problema di command injection nell'inspector web. Il problema è stato risolto con un migliore escape.

CVE-2020-9862: Ophir Lojkine (@lovasoa)

WebRTC

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato con una posizione privilegiata sulla rete può essere in grado di danneggiare la memoria heap tramite uno streaming SCTP pericoloso.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2020-6514: natashenka di Google Project Zero

Voce aggiunta il 21 settembre 2020

Wi-Fi

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato collegato in remoto può causare l'arresto imprevisto del sistema o danneggiare la memoria del kernel.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2020-9918: Jianjun Dai di 360 Alpha Lab in collaborazione con 360 BugCloud (bugcloud.360.cn)

Wi-Fi

Disponibile per: iPhone 6s e modelli successivi, iPad Air 2 e modelli successivi, iPad mini 4 e modelli successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un utente malintenzionato collegato in remoto può causare l'arresto imprevisto del sistema o danneggiare la memoria del kernel.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2020-9906: Ian Beer di Google Project Zero

Voce aggiunta il 24 luglio 2020

Wi-Fi

Disponibile per: iPhone 6s e successivi, iPad Air 2 e successivi, iPad mini 4 e successivi e iPod touch (7a generazione)

Impatto: un malintenzionato collegato in remoto può causare una negazione del servizio.

Descrizione: il problema è stato risolto attraverso migliori controlli.

CVE-2020-9917: Pradeep Deokate di Harman, Stefan Böhrer di Daimler AG, proofnet.de

Voce aggiornata il 24 luglio 2020

Altri riconoscimenti

Bluetooth

Ringraziamo Andy Davis di NCC Group per l'assistenza.

CoreFoundation

Ringraziamo Bobby Pelletier per l'assistenza.

Voce aggiunta l'8 settembre 2020

ImageIO

Ringraziamo Xingwei Lin di Ant-Financial Light-Year Security Lab per l'assistenza.

Voce aggiunta il 21 settembre 2020

Kernel

Ringraziamo Brandon Azad di Google Project Zero per l'assistenza.

Audio USB

Ringraziamo Andy Davis di NCC Group per l'assistenza.

Le informazioni su prodotti non fabbricati da Apple, o su siti web indipendenti non controllati o testati da Apple, non implicano alcuna raccomandazione o approvazione. Apple non si assume alcuna responsabilità in merito alla scelta, alle prestazioni o all'utilizzo di prodotti o siti web di terze parti. Apple non esprime alcuna opinione in merito alla precisione o all'affidabilità dei siti web di terze parti. Per ulteriori informazioni contatta il fornitore.

Data di pubblicazione: