Informazioni sui contenuti di sicurezza di iOS 10.3.3

In questo documento vengono descritti i contenuti di sicurezza di iOS 10.3.3.

Informazioni sugli aggiornamenti di sicurezza Apple

Per proteggere i propri clienti, Apple non divulga, illustra o conferma alcun problema relativo alla sicurezza prima di aver eseguito un'indagine approfondita e messo a disposizione le correzioni o gli aggiornamenti necessari. Puoi trovare un elenco delle nuove versioni alla pagina Aggiornamenti di sicurezza Apple.

Per ulteriori informazioni sulla sicurezza, visita la pagina relativa alla sicurezza dei prodotti Apple. Puoi codificare le comunicazioni con Apple usando la chiave PGP per la sicurezza dei prodotti Apple.

Quando possibile, i documenti di sicurezza Apple utilizzano gli ID CVE per indicare le vulnerabilità.

iOS 10.3.3

Data di rilascio: 19 luglio 2017

Contatti

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un malintenzionato collegato in remoto può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di overflow del buffer è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7062: Shashank (@cyberboyIndia)

CoreAudio

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di un file video pericoloso può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso un migliore controllo dei limiti.

CVE-2017-7008: Yangkang (@dnpushme) del Qex Team di Qihoo 360

EventKitUI

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: un utente malintenzionato collegato in remoto può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione.

Descrizione: un problema di esaurimento delle risorse è stato risolto attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2017-7007: José Antonio Esteban (@Erratum_) di Sapsi Consultores

IOUSBFamily

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può eseguire codice arbitrario con privilegi kernel.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7009: shrek_wzw del Nirvan Team di Qihoo 360

Kernel

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: un'applicazione può essere in grado di eseguire codice arbitrario con privilegi di sistema.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7022: un ricercatore anonimo

CVE-2017-7024: un ricercatore anonimo

CVE-2017-7026: un ricercatore anonimo

Kernel

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: un'applicazione può eseguire codice arbitrario con privilegi kernel.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7023: un ricercatore anonimo

CVE-2017-7025: un ricercatore anonimo

CVE-2017-7027: un ricercatore anonimo

CVE-2017-7069: Proteas del Nirvan Team di Qihoo 360

Kernel

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di leggere la memoria con restrizioni.

Descrizione: un problema di convalida è stato risolto con una migliore sanitizzazione dell'input.

CVE-2017-7028: un ricercatore anonimo

CVE-2017-7029: un ricercatore anonimo

libarchive

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'estrazione di un archivio pericoloso può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un overflow del buffer è stato risolto attraverso un migliore controllo dei limiti.

CVE-2017-7068: rilevato da OSS-Fuzz

libxml2

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: l'analisi di un documento XML pericoloso può determinare la divulgazione delle informazioni utente.

Descrizione: un problema di lettura non nei limiti è stato risolto attraverso il miglioramento del controllo dei limiti.

CVE-2017-7010: Apple

CVE-2017-7013: rilevato da OSS-Fuzz

libxpc

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di eseguire codice arbitrario con privilegi di sistema.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7047: Ian Beer di Google Project Zero

Messaggi

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: un utente malintenzionato collegato in remoto può causare la chiusura improvvisa dell'applicazione.

Descrizione: un problema di consumo della memoria è stato risolto attraverso una sua migliore gestione.

CVE-2017-7063: Shashank (@cyberboyIndia)

Notifiche

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: le notifiche possono essere visualizzate sulla schermata di blocco quando sono disabilitate.

Descrizione: un problema della schermata di blocco è stato risolto con una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-7058: Beyza Sevinç di Süleyman Demirel Üniversitesi

Voce aggiornata il 28 luglio 2017

Safari

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'accesso a un sito web dannoso può causare lo spoofing della barra degli indirizzi.

Descrizione: un problema di interfaccia utente non coerente è stato risolto con una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-2517: xisigr di Xuanwu Lab di Tencent (tencent.com)

Stampa da Safari

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: l'elaborazione di contenuti web dannosi può portare a una visualizzazione continua di finestre di dialogo di stampa.

Descrizione: si verificava un problema per cui un sito web dannoso o violato visualizzava continuamente finestre di dialogo di stampa facendo credere all'utente che il proprio browser fosse bloccato. Il problema è stato risolto attraverso la limitazione delle finestre di dialogo di stampa.

CVE-2017-7060: Travis Kelley, City of Mishawaka, Indiana

Telefonia

Disponibile per: iPhone 5 e successivi e modelli Wi-Fi + Cellular di iPad 4a generazione e successivi

Impatto: un utente malintenzionato con una posizione privilegiata sulla rete può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto con una sua migliore gestione.

CVE-2017-8248

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un sito web pericoloso può consentire l'esfiltrazione multiorigine dei dati.

Descrizione: l'elaborazione di contenuti web dannosi può permettere l'esfiltrazione multiorigine dai dati tramite filtri SVG per condurre un attacco di temporizzazione a canale laterale. Il problema è stato risolto non visualizzando il buffer multiorigine nel frame su cui è attivo il filtro.

CVE-2017-7006: un ricercatore anonimo, David Kohlbrenner di UC San Diego

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'accesso a un sito web pericoloso può causare lo spoofing della barra degli indirizzi.

Descrizione: un problema di gestione dello stato è stato risolto con una migliore gestione del frame.

CVE-2017-7011: xisigr di Xuanwu Lab di Tencent (tencent.com)

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: l'elaborazione di contenuti web dannosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7018: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-7020: likemeng di Baidu Security Lab

CVE-2017-7030: chenqin di Ant-financial Light-Year Security Lab (蚂蚁金服巴斯光年安全实验室)

CVE-2017-7034: chenqin di Ant-financial Light-Year Security Lab (蚂蚁金服巴斯光年安全实验室)

CVE-2017-7037: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-7039: Ivan Fratric di Google Project Zero

CVE-2017-7040: Ivan Fratric di Google Project Zero

CVE-2017-7041: Ivan Fratric di Google Project Zero

CVE-2017-7042: Ivan Fratric di Google Project Zero

CVE-2017-7043: Ivan Fratric di Google Project Zero

CVE-2017-7046: Ivan Fratric di Google Project Zero

CVE-2017-7048: Ivan Fratric di Google Project Zero

CVE-2017-7052: cc in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-7055: National Cyber Security Centre (NCSC) nel Regno Unito

CVE-2017-7056: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-7061: lokihardt di Google Project Zero

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web dannosi con DOMParser può comportare uno scripting di tipo cross-site.

Descrizione: si verificava un problema logico nella gestione degli eventi DOMParser. Il problema è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-7038: Egor Karbutov (@ShikariSenpai) di Digital Security e Egor Saltykov (@ansjdnakjdnajkd) di Digital Security, Neil Jenkins di FastMail Pty Ltd

CVE-2017-7059: Masato Kinugawa e Mario Heiderich di Cure53

Voce aggiornata il 28 luglio 2017

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7049: Ivan Fratric di Google Project Zero

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di leggere la memoria con restrizioni.

Descrizione: un problema di inizializzazione della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7064: lokihardt di Google Project Zero

Caricamento delle pagine WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: l'elaborazione di contenuti web dannosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7019: Zhiyang Zeng di Tencent Security Platform Department

Inspector web di WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione 

Impatto: l'elaborazione di contenuti web dannosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7012: Apple

Wi-Fi

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un utente malintenzionato nel raggio di portata può causare l'esecuzione di codice arbitrario nel chip Wi-Fi.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7065: Gal Beniamini di Google Project Zero

Voce aggiunta il 25 settembre 2017

Wi-Fi

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un utente malintenzionato nel raggio di copertura del Wi-Fi può essere in grado di causare un DoS nel chip Wi-Fi.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore convalida.

CVE-2017-7066: Gal Beniamini di Google Project Zero

Voce aggiunta il 26 settembre 2017

Wi-Fi

Disponibile per: iPhone 5 e modelli successivi, iPad 4a generazione e modelli successivi, iPod touch 6a generazione

Impatto: un utente malintenzionato nel raggio di portata può causare l'esecuzione di codice arbitrario nel chip Wi-Fi.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-9417: Nitay Artenstein di Exodus Intelligence

Le informazioni su prodotti non fabbricati da Apple, o su siti web indipendenti non controllati o testati da Apple, non implicano alcuna raccomandazione o approvazione. Apple non si assume alcuna responsabilità in merito alla scelta, alle prestazioni o all'utilizzo di prodotti o siti web di terze parti. Apple non esprime alcuna opinione in merito alla precisione o all'affidabilità dei siti web di terze parti. Per ulteriori informazioni contatta il fornitore.

Data di pubblicazione: