Informazioni sui contenuti di sicurezza di iOS 10.3.2

In questo documento sono descritti i contenuti di sicurezza di iOS 10.3.2.

Informazioni sugli aggiornamenti di sicurezza Apple

Per proteggere i propri clienti, Apple non divulga, illustra o conferma alcun problema relativo alla sicurezza prima di aver eseguito un'indagine approfondita e messo a disposizione le correzioni o gli aggiornamenti necessari. Puoi trovare un elenco delle nuove versioni alla pagina Aggiornamenti di sicurezza Apple.

Per ulteriori informazioni sulla sicurezza, visita la pagina relativa alla sicurezza dei prodotti Apple. Puoi codificare le comunicazioni con Apple usando la chiave PGP per la sicurezza dei prodotti Apple.

Quando possibile, i documenti di sicurezza Apple utilizzano gli ID CVE per indicare le vulnerabilità.

iOS 10.3.2

Rilasciato il 15 maggio 2017

AVEVideoEncoder

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di acquisire privilegi kernel.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-6989: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

CVE-2017-6994: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

CVE-2017-6995: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

CVE-2017-6996: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

CVE-2017-6997: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

CVE-2017-6998: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

CVE-2017-6999: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

Voce aggiornata il 17 maggio 2017

CoreAudio

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di leggere la memoria con limitazione.

Descrizione: un problema di convalida è stato risolto attraverso una migliore sanitizzazione dell'input.

CVE-2017-2502: Yangkang (@dnpushme) del team di Qihoo360 Qex

CoreFoundation

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'analisi di dati pericolosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2522: Ian Beer di Google Project Zero

Voce aggiunta il 19 maggio 2017

CoreText

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di un file di pericoloso può causare la chiusura dell'applicazione.

Descrizione: un'interruzione del servizio è stata risolta attraverso una migliore convalida.

CVE-2017-7003: Jake Davis di SPYSCAPE (@DoubleJake), João Henrique Neves e Stephen Goldberg di Salesforce

Voce aggiunta il 7 giugno 2017

Foundation

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'analisi di dati pericolosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2523: Ian Beer di Google Project Zero

Voce aggiunta il 19 maggio 2017

iBooks

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un libro pericoloso potrebbe aprire siti web arbitrari senza l'autorizzazione dell'utente.

Descrizione: un problema di gestione dell'URL è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-2497: Jun Kokatsu (@shhnjk)

iBooks

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può eseguire codice arbitrario con privilegi root.

Descrizione: si verificava un problema all'interno della logica di convalida dei percorsi per i link simbolici. Il problema è stato risolto attraverso una migliore sanitizzazione dei percorsi.

CVE-2017-6981: evi1m0 di YSRC (sec.ly.com)

IOSurface

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di acquisire privilegi kernel.

Descrizione: una race condition è stata risolta attraverso un blocco migliore.

CVE-2017-6979: Adam Donenfeld (@doadam) del team di Zimperium zLabs

Voce aggiornata il 17 maggio 2017

JavaScriptCore

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi potrebbe causare la chiusura improvvisa dell'applicazione o l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-7005: lokihardt di Google Project Zero

Voce aggiunta il 9 giugno 2017

Kernel

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può eseguire codice arbitrario con privilegi kernel.

Descrizione: una race condition è stata risolta mediante un blocco migliore.

CVE-2017-2501: Ian Beer di Google Project Zero

Kernel

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di leggere la memoria con limitazione.

Descrizione: un problema di convalida è stato risolto attraverso una migliore sanitizzazione dell'input.

CVE-2017-2507: Ian Beer di Google Project Zero

CVE-2017-6987: Patrick Wardle di Synack

Notifiche

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di causare un'interruzione del servizio

Descrizione: un'interruzione del servizio è stata risolta attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-6982: Vincent Desmurs (vincedes3), Sem Voigtlander (OxFEEDFACE) e Joseph Shenton di CoffeeBreakers

Safari

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'accesso a una pagina web pericolosa può causare un'interruzione del servizio dell'applicazione.

Descrizione: un problema nel menu Cronologia di Safari è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2495: Tubasa Iinuma (@llamakko_cafe) di Gehirn Inc.

Sicurezza

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: aggiornamento del Certificate Trust Policy.

Descrizione: si verificava un problema relativo alla convalida nella gestione di certificati non attendibili. Il problema è stato risolto tramite una migliore gestione utente della trust acceptance.

CVE-2017-2498: Andrew Jerman

Sicurezza

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione locale può essere in grado di inviare messaggi XPC con privilegi senza autorizzazioni

Descrizione: una race condition è stata risolta con migliori controlli della coerenza.

CVE-2017-7004: Ian Beer di Google Project Zero

Voce aggiunta l'8 giugno 2017

SQLite

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: la visualizzazione di una richiesta di informazioni SQL pericolosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di tipo use-after-free è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2513: rilevato da OSS-Fuzz

SQLite

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: la visualizzazione di una richiesta di informazioni SQL pericolosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di overflow del buffer è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2518: rilevato da OSS-Fuzz

CVE-2017-2520: rilevato da OSS-Fuzz

SQLite

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: la visualizzazione di una richiesta di informazioni SQL pericolosa può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2519: rilevato da OSS-Fuzz

SQLite

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore convalida dell'input.

CVE-2017-6983: Chaitin Security Research Lab (@ChaitinTech) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-6991: Chaitin Security Research Lab (@ChaitinTech) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-7000: Chaitin Security Research Lab (@ChaitinTech) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-7001: Chaitin Security Research Lab (@ChaitinTech) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-7002: Chaitin Security Research Lab (@ChaitinTech) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

Voce aggiornata il 24 maggio 2017

TextInput

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'analisi di dati pericolosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2524: Ian Beer di Google Project Zero

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2496: Apple

CVE-2017-2505: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-2506: Zheng Huang di Baidu Security Lab in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-2514: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-2515: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-2521: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-2525: Kai Kang (4B5F5F4B) di Xuanwu Lab di Tencent (tencent.com) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-2526: Kai Kang (4B5F5F4B) di Tencent's Xuanwu Lab (tencent.com) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-2530: Wei Yuan di Baidu Security Lab, Zheng Huang di Baidu Security Lab in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-2531: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-2538: Richard Zhu (fluorescence) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-2539: Richard Zhu (fluorescence) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-2544: 360 Security (@mj0011sec) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-2547: lokihardt di Google Project Zero, Team Sniper (Keen Lab e PC Mgr) in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

CVE-2017-6980: lokihardt di Google Project Zero

CVE-2017-6984: lokihardt di Google Project Zero

Voce aggiornata il 20 giugno 2017

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può comportare lo scripting cross-site universale.

Descrizione: si verificava un problema logico nella gestione dei comandi di WebKit Editor. Il problema è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-2504: lokihardt di Google Project Zero

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può comportare lo scripting cross-site universale.

Descrizione: si verificava un problema logico nella gestione dei nodi container di WebKit. Il problema è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-2508: lokihardt di Google Project Zero

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può comportare lo scripting cross-site universale.

Descrizione: si verificava un problema logico nella gestione degli eventi pageshow. Il problema è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-2510: lokihardt di Google Project Zero

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può comportare lo scripting cross-site universale.

Descrizione: si verificava un problema logico nella gestione dei frame nella cache di WebKit. Il problema è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-2528: lokihardt di Google Project Zero

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può causare l'esecuzione di codice arbitrario.

Descrizione: diversi problemi di danneggiamento della memoria sono stati risolti attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2536: Samuel Groß e Niklas Baumstark in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro

WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: l'elaborazione di contenuti web pericolosi può comportare lo scripting cross-site universale.

Descrizione: si verificava un problema logico nel caricamento dei frame. Il problema è stato risolto attraverso una migliore gestione dello stato.

CVE-2017-2549: lokihardt di Google Project Zero

Inspector web di WebKit

Disponibile per: iPhone 5 e versioni successive, iPad 4a generazione e versioni successive, iPod touch 6a generazione

Impatto: un'applicazione può essere in grado di eseguire codice non firmato.

Descrizione: un problema di danneggiamento della memoria è stato risolto attraverso una migliore gestione della memoria.

CVE-2017-2499: George Dan (@theninjaprawn)

Altri riconoscimenti

Kernel

Vorremmo ringraziare Orr A. di Aleph Research, HCL Technologies per l'assistenza.

Safari

Vorremmo ringraziare Flyin9_L (ZhenHui Lee) (@ACITSEC) per l'assistenza.

Le informazioni relative ai prodotti non fabbricati da Apple o ai siti web indipendenti non controllati o testati da Apple vengono fornite senza raccomandazioni o approvazioni. Apple non si assume alcuna responsabilità in merito alla scelta, alle prestazioni o all'utilizzo di prodotti o siti web di terze parti. Apple non esprime alcuna opinione in merito alla precisione o all'affidabilità dei siti web di terze parti. Esistono rischi impliciti nell'uso di internet. Per ulteriori informazioni contattare il fornitore. Altri nomi di aziende e prodotti potrebbero essere marchi dei rispettivi proprietari.

Data di pubblicazione: