Modificare il comportamento dell'esplorazione SMB in macOS High Sierra 10.13 e versioni successive

In macOS High Sierra 10.13 e versioni successive, le impostazioni predefinite per l'esplorazione delle cartelle di rete, come ad esempio le condivisioni SMB (Server Message Block), sono perfette per la maggior parte delle organizzazioni e degli utenti. Tuttavia, è possibile modificare tali impostazioni per ottimizzare l'esplorazione delle condivisioni SMB in ambienti aziendali.

Questo articolo è destinato agli amministratori di sistema dei settori aziendale e dell'istruzione.

Il Mac stabilisce come deve apparire ogni finestra, con i relativi contenuti, raccogliendo informazioni sui file come etichette, tag e altri tipi di metadati.

In macOS Sierra 10.12 e versioni precedenti, il Mac raccoglie tutti i metadati per i file in una cartella, li confronta con il file .DS_Store incluso nella cartella, quindi visualizza i contenuti della cartella stessa. In macOS High Sierra 10.13 e versioni successive, il comportamento è leggermente diverso: se una cartella è organizzata in ordine alfanumerico, i contenuti vengono visualizzati immediatamente, quindi il Finder raccoglie e confronta il resto dei metadati della cartella.

In macOS High Sierra 10.13 e versioni successive puoi modificare le impostazioni per velocizzare l'esplorazione delle condivisioni di rete o forzare il Finder a raccogliere tutti i metadati disponibili prima di visualizzare i contenuti della cartella.

Come velocizzare l'esplorazione delle condivisioni di rete

Per velocizzare l'esplorazione dei file SMB, puoi impedire a macOS di leggere i file .DS_Store nelle condivisioni SMB. In questo modo, il Finder usa solo le informazioni di base per visualizzare immediatamente i contenuti di ogni cartella in ordine alfanumerico. Usa questo comando di terminale:

defaults write com.apple.desktopservices DSDontWriteNetworkStores -bool TRUE

Quindi esci dal tuo account macOS ed effettua nuovamente l'accesso.

Come forzare il Finder a raccogliere prima tutti i metadati

In alternativa, puoi forzare il Finder in macOS High Sierra 10.13 e versioni successive a raccogliere sempre tutti i metadati prima di visualizzare i contenuti delle cartelle, in modo analogo a quanto avviene su macOS Sierra 10.12 e versioni precedenti. Usa questo comando di terminale:

defaults write com.apple.desktopservices UseBareEnumeration -bool FALSE

Quindi esci dal tuo account macOS ed effettua nuovamente l'accesso.

Come disattivare il caching delle directory

Il Mac archivia temporaneamente i metadati di file e cartelle nella memoria locale. Ciò aumenta la velocità di esplorazione, soprattutto sulle reti a elevata latenza. I sistemi in cui è installata una quantità superiore di memoria consentono il caching di un numero maggiore di informazioni sui file.

Se vuoi disattivare il caching delle directory affinché macOS scarichi di nuovo tutti i contenuti delle cartelle e tutti i metadati ogni volta che esplori una condivisione SMB, puoi creare o modificare il file /etc/nsmb.conf. Per ulteriori informazioni su come modificare questo file, consulta la pagina man su nsmb.conf.

Se nel sistema in uso non è già presente un file /etc/nsmb.conf, usa i seguenti comandi di terminale. Per impostare il file, devi aver effettuato l'accesso come amministratore con privilegi di utente sudo:

echo "[default]" | sudo tee -a /etc/nsmb.conf
echo "dir_cache_off=yes" | sudo tee -a /etc/nsmb.conf

Le informazioni relative ai prodotti non fabbricati da Apple o ai siti web indipendenti non controllati o testati da Apple vengono fornite senza raccomandazioni o approvazioni. Apple non si assume alcuna responsabilità in merito alla scelta, alle prestazioni o all'utilizzo di prodotti o siti web di terze parti. Apple non esprime alcuna opinione in merito alla precisione o all'affidabilità dei siti web di terze parti. Esistono rischi impliciti nell'uso di internet. Per ulteriori informazioni contattare il fornitore. Altri nomi di aziende e prodotti potrebbero essere marchi dei rispettivi proprietari.

Data di pubblicazione: