Paesi e aree geografiche in cui è supportato Apple Pay

Apple Pay è un modo facile, sicuro e privato per pagare gli acquisti con il tuo iPhone, iPad, Apple Watch e Mac.

Apple Pay è accettato ovunque sono presenti questi simboli e marchi nei negozi, all'interno delle app e sul web in Safari. Puoi aggiungere carte di credito, di debito o prepagate emesse da banche ed emittenti di carte aderenti al servizio nei seguenti Paesi e aree geografiche:

Africa

   

Sudafrica

Asia-Pacifico

     

Australia

Cina continentale*

Hong Kong

Giappone

Macao

Malesia

Nuova Zelanda

Singapore

Taiwan

 

Scopri le banche e gli emittenti di carte aderenti al servizio nell'area Asia-Pacifico.

* In Cina continentale, puoi usare Apple Pay sul web in Safari solo su modelli di iPhone e iPad compatibili con iOS 11.2 o versioni successive.

Europa

    

Armenia

Austria

Azerbaigian

Bielorussia

Belgio

Bulgaria

Croazia

Cipro

Repubblica Ceca

Danimarca

Estonia

Isole Faroe

Finlandia

Francia

Georgia

Germania

Grecia

Groenlandia

Guernsey

Ungheria

Islanda

Irlanda

Isola di Man

Italia

Kazakistan

Jersey

Lettonia

Liechtenstein

Lituania

Lussemburgo

Malta

Moldavia

Principato di Monaco

Montenegro

Paesi Bassi

Norvegia

Polonia

Portogallo

Romania

San Marino

Serbia

Slovacchia

Slovenia

Spagna

Svezia

Svizzera

Ucraina

Regno Unito

Città del Vaticano

America Latina e Caraibi

  

Argentina

Colombia

Costa Rica

Brasile

Messico

Perù

Medio Oriente

  

Bahrein

Israele

Palestina

Qatar

Arabia Saudita

Emirati Arabi Uniti

Nord America

    

Canada

Stati Uniti

 

Scopri le banche aderenti al servizio nel Nord America.

L'invio e la ricezione di denaro con Apple Pay e la carta Apple Cash sono disponibili solo negli Stati Uniti. Questi servizi sono forniti da Green Dot Bank, membro della FDIC.

Apple Card è disponibile solo negli Stati Uniti ed è emessa da Goldman Sachs Bank USA, filiale di Salt Lake City.

In alcuni Paesi o aree geografiche, Business Chat sarà messa a disposizione delle aziende in base a un programma di distribuzione graduale.

Data di pubblicazione: