Informazioni sulla ricarica e sulla durata della batteria degli AirPods

Scopri come ricaricare gli AirPods e la custodia di ricarica e come prolungare la durata della batteria.

Per caricare gli AirPods, inseriscili nella loro custodia. Con la custodia puoi ricaricarli più volte, ovunque ti trovi. Per preservare la carica dei tuoi AirPods, inseriscili nella custodia quando non li usi.

La custodia si può ricaricare in modalità wireless, usando una base di ricarica certificata Qi. Assicurati di posizionare la custodia sulla base di ricarica con l'indicatore luminoso di stato rivolto verso l'alto e con il coperchio chiuso. L'indicatore luminoso di stato dovrebbe mostrare il livello di carica per 8 secondi. Se hai gli AirPods Pro puoi toccare la custodia quando si trova sulla base di ricarica per vedere se gli AirPods Pro sono in carica (luce gialla) o se la carica è completa (luce verde).

Per caricare la custodia tramite cavo, collega il cavo Lightning fornito con gli AirPods al connettore Lightning della custodia. Puoi usare un cavo da Lightning a USB-C o un cavo da Lightning a USB. A questo punto, collega l'altra estremità del cavo a un caricabatterie o a una porta USB. Puoi caricare la custodia con o senza AirPods all'interno. La ricarica è più rapida tramite caricabatterie USB per iPhone o iPad o collegandoti al Mac.

Per vedere lo stato di carica nel dettaglio e il livello di carica, vedi Controlla lo stato della carica.

Informazioni sulla durata della batteria

Quando il livello della batteria degli AirPods è basso, riceverai una notifica sullo schermo dell'iPhone o dell'iPad. Le notifiche vengono mostrate quando la carica residua della batteria è del 20%, 10% e 5%.

Inoltre, sentirai un segnale acustico in uno o in entrambi gli AirPods quando il livello della batteria è basso. Sentirai un primo segnale acustico quando il livello della batteria è al 10% e un secondo segnale acustico prima che gli AirPods si spengano.

Cosa ti puoi aspettare dagli AirPods Pro:

  • Con una carica completa della custodia, puoi ricaricare più volte gli auricolari ottenendo oltre 24 ore di ascolto1 o più di 18 ore di conversazione.2
  • Ricaricando gli AirPods Pro una sola volta, otterrai fino a 4,5 ore di ascolto3 o fino a 3,5 ore di conversazione.4
  • Se ricarichi gli AirPods Pro per 5 minuti nella loro custodia, otterrai circa 1 ora di ascolto5 o circa 1 ora di conversazione.6

Cosa ti puoi aspettare dagli AirPods (2a generazione):

  • Con una carica completa della custodia, puoi ricaricare più volte gli auricolari ottenendo oltre 24 ore di ascolto7 o fino a 18 ore di conversazione.8
  • Ricaricando gli AirPods una sola volta, otterrai fino a 5 ore di ascolto9 o 3 ore di conversazione.10
  • Se ricarichi gli AirPods per 15 minuti nella loro custodia, otterrai fino a 3 ore di ascolto11 o fino a 2 ore di conversazione.12

Se pensi che la batteria presenti un problema, scopri le opzioni di assistenza e riparazione per AirPods.

Caricamento ottimizzato su AirPods Pro

La funzione Caricamento ottimizzato è progettata per limitare l'usura della batteria e migliorarne la durata, riducendo il tempo che gli AirPods Pro trascorrono a piena carica. Gli AirPods Pro e il tuo dispositivo iOS o iPadOS imparano dalle tue abitudini di ricarica quotidiane e completeranno la ricarica dei tuoi AirPods Pro a oltre l'80% poco prima che tu debba usarli.

La funzione Caricamento ottimizzato per AirPods Pro richiede un iPhone, iPod touch o iPad ed è attiva di default quando configuri il tuo dispositivo o dopo averlo aggiornato a iOS o iPadOS 14.2 o versioni successive.  Per disattivare la funzione, apri la custodia degli AirPods, poi vai su Impostazioni > Bluetooth sul tuo dispositivo iOS o iPadOS. Tocca il pulsante Informazioni  accanto agli AirPods Pro nell'elenco di dispositivi. Disattiva la funzione Caricamento ottimizzato.

Controllare lo stato di carica

Puoi controllare lo stato di carica dei tuoi AirPods con custodia di ricarica con un iPhone, iPad, iPod touch o Mac.

Su dispositivo iOS

Se utilizzi l'iPhone, apri il coperchio della custodia contenente gli AirPods e tieni la custodia vicino al dispositivo. Attendi alcuni secondi finché non appare lo stato di carica degli AirPods con custodia di ricarica.

Puoi anche controllare lo stato di carica degli AirPods con custodia di ricarica con il widget Batterie sul tuo dispositivo iOS. La carica della custodia viene visualizzata solo quando all'interno è presente almeno un AirPod. 

Sul Mac

  1. Apri il coperchio o estrai gli AirPods dalla custodia.
  2. Fai clic sull'icona Bluetooth nella barra dei menu. 
  3. Passa il mouse sopra gli AirPods con custodia di ricarica nel menu.

Informazioni sull'indicatore luminoso di stato

    

Immagine della custodia di ricarica wireless con l'indicatore luminoso di stato

Custodia di ricarica wireless: l'indicatore luminoso di stato si trova sulla parte anteriore della custodia.

Custodia di ricarica: l'indicatore luminoso di stato si trova tra i due spazi destinati agli AirPods: 

Se gli AirPods si trovano all'interno della custodia e il coperchio è aperto, l'indicatore mostra il loro stato di carica. Quando gli AirPods non si trovano all'interno della custodia, l'indicatore mostra lo stato di carica della custodia. Il verde indica che il dispositivo è carico, il giallo indica che rimane meno di una carica completa.

Quando colleghi una custodia di ricarica wireless a un caricabatterie o la posizioni su una base di ricarica certificata Qi, l'indicatore luminoso di stato rimarrà acceso per 8 secondi. Se l'indicatore lampeggia con una luce bianca, gli AirPods sono pronti per essere configurati con uno dei tuoi dispositivi. Se l'indicatore lampeggia con una luce gialla, è necessario riconfigurare gli AirPods.

  1. Test condotti da Apple nell'ottobre 2019 utilizzando software e AirPods Pro con custodia di ricarica wireless di preproduzione associati a software pre-release e unità iPhone 11 Pro Max. La playlist era composta da 358 tracce audio esclusive acquistate dall'iTunes Store (codifica AAC a 256 kbit/s). Il volume era impostato al 50% e la cancellazione attiva del rumore era abilitata. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods Pro durante la riproduzione audio, fino allo spegnimento di uno dei due AirPods Pro. Dopo una ricarica completa degli AirPods Pro completamente scarichi, la riproduzione audio è stata ripresa fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La procedura è stata ripetuta fino all'esaurimento completo della batteria degli AirPods Pro e della custodia di ricarica. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori. 
  2. Test condotti da Apple nell'ottobre 2019 utilizzando software e AirPods Pro con custodia di ricarica wireless di preproduzione associati a software pre-release e unità iPhone 11 Pro Max. Il volume era impostato al 50% e la cancellazione attiva del rumore era abilitata. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods Pro durante una telefonata su rete cellulare fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. Dopo una ricarica completa degli AirPods Pro completamente scarichi, la telefonata su rete cellulare è stata ripresa fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La procedura è stata ripetuta fino all'esaurimento completo della batteria degli AirPods Pro e della custodia di ricarica. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori. 
  3. Test condotti da Apple nell'ottobre 2019 utilizzando software e AirPods Pro con custodia di ricarica wireless di preproduzione associati a software pre-release e unità iPhone 11 Pro Max. La playlist era composta da 358 tracce audio esclusive acquistate dall'iTunes Store (codifica AAC a 256 kbit/s). Il volume era impostato al 50% e la cancellazione attiva del rumore era abilitata. Disabilitando la cancellazione attiva del rumore e la modalità Trasparenza, il tempo di ascolto ha raggiunto le 5 ore. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods Pro durante la riproduzione audio, fino allo spegnimento di uno dei due AirPods Pro. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  4. Test condotti da Apple nell'ottobre 2019 utilizzando software e AirPods Pro con custodia di ricarica wireless di preproduzione associati a software pre-release e unità iPhone 11 Pro Max.  Il volume era impostato al 50% e la cancellazione attiva del rumore era abilitata. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods Pro durante una telefonata su rete cellulare fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  5. Test condotti da Apple nell'ottobre 2019 utilizzando software e AirPods Pro con custodia di ricarica wireless di preproduzione associati a software pre-release e unità iPhone 11 Pro Max. La playlist era composta da 358 tracce audio esclusive acquistate dall'iTunes Store (codifica AAC a 256 kbit/s). Il volume era impostato al 50% e la cancellazione attiva del rumore era abilitata. Il test dei 5 minuti di ricarica è stato condotto utilizzando AirPods Pro scarichi ricaricati per 5 minuti e avviando la riproduzione audio fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  6. Test condotti da Apple nell'ottobre 2019 utilizzando software e AirPods Pro con custodia di ricarica wireless di preproduzione associati a software pre-release e unità iPhone 11 Pro Max.  Il volume era impostato al 50% e la cancellazione attiva del rumore era abilitata. Il test dei 5 minuti di ricarica è stato condotto utilizzando AirPods Pro scarichi ricaricati per 5 minuti ed effettuando una telefonata su rete cellulare fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  7. Test condotti da Apple nel febbraio 2019 utilizzando AirPods (2a generazione), custodie di ricarica, custodie di ricarica wireless e software di pre‑produzione, associati a software pre-release e unità iPhone XS Max. La playlist era composta da 358 tracce audio esclusive acquistate dall'iTunes Store (codifica AAC a 256 kbit/s). Il volume era impostato al 50%. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods durante la riproduzione audio, fino allo spegnimento di uno dei due AirPods. Dopo una ricarica completa degli AirPods completamente scarichi, la riproduzione audio è stata ripresa fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La procedura è stata ripetuta fino all'esaurimento completo della batteria degli AirPods e della custodia di ricarica. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  8. Test condotti da Apple nel febbraio 2019 utilizzando AirPods (2a generazione), custodie di ricarica, custodie di ricarica wireless e software di pre‑produzione, associati a software pre-release e unità iPhone XS Max. Il volume era impostato al 50%. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods durante una telefonata su rete cellulare fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. Dopo una ricarica completa degli AirPods completamente scarichi, la telefonata su rete cellulare è stata ripresa fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La procedura è stata ripetuta fino all'esaurimento completo della batteria degli AirPods e della custodia di ricarica. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  9. Test condotti da Apple nel febbraio 2019 utilizzando AirPods (2a generazione), custodie di ricarica, custodie di ricarica wireless e software di pre‑produzione, associati a software pre-release e unità iPhone XS Max. La playlist era composta da 358 tracce audio esclusive acquistate dall'iTunes Store (codifica AAC a 256 kbit/s). Il volume era impostato al 50%. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods durante la riproduzione audio, fino allo spegnimento di uno dei due AirPods. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  10. Test condotti da Apple nel febbraio 2019 utilizzando AirPods (2a generazione), custodie di ricarica, custodie di ricarica wireless e software di pre‑produzione, associati a software pre-release e unità iPhone XS Max.  Il volume era impostato al 50%. I test prevedevano l'esaurimento completo della batteria degli AirPods durante una telefonata su rete cellulare fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  11. Test condotti da Apple nel febbraio 2019 utilizzando AirPods (2a generazione), custodie di ricarica, custodie di ricarica wireless e software di pre‑produzione, associati a software pre-release e unità iPhone XS Max. La playlist era composta da 358 tracce audio esclusive acquistate dall'iTunes Store (codifica AAC a 256 kbit/s). Il volume era impostato al 50%. Il test dei 15 minuti di ricarica è stato condotto utilizzando AirPods scarichi ricaricati per 15 minuti e avviando la riproduzione audio fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
  12. Test condotti da Apple nel febbraio 2019 utilizzando AirPods (2a generazione), custodie di ricarica, custodie di ricarica wireless e software di pre‑produzione, associati a software pre-release e unità iPhone XS Max.  Il volume era impostato al 50%. Il test dei 15 minuti di ricarica è stato condotto utilizzando AirPods scarichi ricaricati per 15 minuti ed effettuando una telefonata su rete cellulare fino allo spegnimento di uno dei due auricolari. La durata della batteria dipende dalle impostazioni del dispositivo, dall'ambiente, dall'utilizzo e da molti altri fattori.
Data di pubblicazione: