Attivare la modalità ad alte prestazioni per macOS Server

La modalità ad alte prestazioni cambia i parametri di sistema del Mac. Queste modifiche sfruttano al meglio l'hardware per applicazioni server complesse.

Questo articolo riguarda solo i computer Mac con processore Intel.

Se hai bisogno di eseguire servizi ad alte prestazioni su un Mac con macOS Server, puoi attivare la modalità ad alte prestazioni per dedicare ulteriori risorse di sistema alle applicazioni server.

OS X El Capitan 10.11 e versioni successive

Per attivare la modalità ad alte prestazioni in OS X El Capitan 10.11 e versioni successive, usa il comando nvram per regolare la variabile NVRAM boot-args. Se reimposti la NVRAM, questa impostazione viene annullata.

Questo comando visualizza la variabile NVRAM boot-args. Se visualizzi serverperfmode=1, la modalità ad alte prestazioni è già attivata.

nvram boot-args

Se la modalità ad alte prestazioni non è già attivata, puoi attivarla impostando serverperfmode=1 nella variabile NVRAM boot-args con questo comando:

sudo nvram boot-args="serverperfmode=1 $(nvram boot-args 2>/dev/null | cut -f 2-)"

Per disattivare la modalità ad alte prestazioni, usa questo comando:

sudo nvram boot-args="$(nvram boot-args 2>/dev/null | sed -e $'s/boot-args\t//;s/serverperfmode=1//')"

 

Versioni meno recenti di macOS

Per attivare la modalità ad alte prestazioni in OS X Mountain Lion, OS X Mavericks o OS X Yosemite, usa il comando serverinfo in Terminale.

Per ottenere la modalità corrente, usa il comando:

serverinfo --perfmode

Per attivare la modalità ad alte prestazioni:

serverinfo --setperfmode 1

Per disattivare la modalità ad alte prestazioni:

serverinfo --setperfmode 0

Per passare alla o dalla modalità ad alte prestazioni è necessario riavviare il sistema.

 

Ulteriori informazioni

Se sei uno sviluppatore o una sviluppatrice e vuoi saperne di più su come la modalità ad alte prestazioni può consentirti di ottimizzare il sistema per applicazioni specifiche del server, consulta la pagina del manuale su sysctl(3).

 

Data di pubblicazione: