Impossibile effettuare il salvataggio in un punto di condivisione OS X Server che consente l'accesso in scrittura

Quando si impostano i controlli di accesso nell'app Server o in Server Admin per consentire l'accesso in lettura e in scrittura in un punto di condivisione, senza tuttavia permettere l'eliminazione o la rimozione dell'accesso secondario, è possibile che alcune applicazioni client non siano in grado di modificare i file nel punto di condivisione.

Soluzione

Usa l'app Server o Server Admin per consentire l'eliminazione dell'accesso nel punto di condivisione.

Molte applicazioni utilizzano un "salvataggio sicuro" per ridurre al massimo la perdita di dati se il processo di salvataggio viene interrotto. Il processo crea una copia aggiornata del file che sostituirà il vecchio file. In questo modo, se il processo viene interrotto, la versione precedente del file resta intatta.

Ci sono due modi in cui le applicazioni possono eseguire un salvataggio sicuro. Uno è quello di salvare le modifiche in un nuovo file, rinominare l'originale, assegnare al nuovo file il nome originale e infine eliminare il file (originale) rinominato. L'altro è utilizzato in file system come HFS+ e AFP che supportano un meccanismo di scambio di file. Le modifiche vengono salvate in un nuovo file temporaneo, viene utilizzato il meccanismo di scambio file (che "scambia" il contenuto dei due file), quindi il file temporaneo che ora contiene il contenuto del file originale viene eliminato.

Entrambi i metodi comportano l'eliminazione di file. Anche la ridenominazione del file nel primo metodo è un'operazione di eliminazione: il nome originale viene eliminato dalla directory principale e il nuovo nome viene aggiunto. Questo è il motivo per cui i client necessitano dell'autorizzazione a eliminare i file per poterli modificare.

Data di pubblicazione: