Attivare i volumi Xsan con opzioni avanzate

Grazie alle opzioni della riga di comando con i comandi xsanctl, puoi avere un maggiore controllo per l'attivazione di volumi Xsan sui client Xsan.

Utilizza questi argomenti con i comandi xsanctl su ciascun computer su cui vuoi attivare il volume Xsan.

--at=directory 
Attiva il volume Xsan nella directory specificata anziché nella posizione di default in /Volumes. Quando specifichi il punto di attivazione, la relativa directory non viene creata automaticamente; deve già esistere affinché l'attivazione abbia esito positivo. Sui client Xsan con macOS Catalina, è necessario sintetizzare una directory dei punti di attivazione nella directory root, come descritto nella pagina del manuale relativa a synthetic.conf(5).

--ro 
Attiva il volume Xsan in sola lettura anziché in lettura-scrittura (che è l'impostazione di default).

--rw 
Attiva il volume Xsan in lettura-scrittura. Questa opzione è utile per modificare un volume configurato per l'attivazione in sola lettura. Si tratta del valore di default per i client Xsan.

--threads 
Modifica il numero di thread utilizzati dal client Xsan per le richieste I/O. Questa opzione non deve essere impiegata per l'uso normale. Assicurati di eseguire un test prima dell'utilizzo in un ambiente di produzione.
È opportuno regolare i valori di default dell'argomento --threads in piccoli incrementi. Assicurati di eseguire un test prima dell'esecuzione in un ambiente di produzione.

--dircachesize 
Imposta le dimensioni per la cache delle informazioni di directory sui client Xsan. Una cache più grande può rendere più veloci alcune funzioni, come ad esempio la lettura delle directory. Nella maggior parte dei casi, il valore di default di 10485760 è adeguato, ma è necessario verificarlo prima di utilizzarlo in un ambiente di produzione. 
È opportuno regolare i valori di default dell'argomento --dircachesize in piccoli incrementi. Assicurati di eseguire un test prima dell'esecuzione in un ambiente di produzione.

--mnt_retry=n
Se un tentativo di attivazione ha esito negativo, riprova fino a *n* volte con un ritardo di un secondo tra un tentativo e l'altro. Questa opzione è disponibile in macOS Sierra 10.12.4 e versioni successive. In alcuni ambienti, potrebbe essere necessario aumentare questo valore per attivare automaticamente un volume Xsan all'avvio.

In questi comandi di esempio vengono utilizzati gli argomenti sopra riportati con il volume MyVolume.

mkdir /MyVolume
xsanctl mount MyVolume --at /MyVolume
xsanctl mount MyVolume --ro
xsanctl mount MyVolume --at /MyVolume --ro
xsanctl mount MyVolume --mnt_retry=60

In OS X El Capitan e versioni successive, la combinazione di opzioni utilizzata con “mount xsanctl” per attivare un volume viene salvata in /etc/fstab e riutilizzata durante l'attivazione automatica del volume all'avvio. Per modificare le attuali opzioni di attivazione memorizzate in /etc/fstab, disattiva il volume con “xsanctl unmount MyVolume” e poi riattivalo con le opzioni desiderate tramite “xsanctl mount”.

Data di pubblicazione: