Riferimento per il profilo di configurazione Xsan

In questo articolo vengono descritte le chiavi che puoi impostare nei profili di configurazione Xsan personalizzati.

Se sei un amministratore SAN esperto, puoi impostare le seguenti chiavi nei payload dei profili di configurazione per configurare i client Xsan e controllare determinati comportamenti di attivazione dei volumi Xsan. Maggiori informazioni sulla configurazione dei client SAN sono disponibili nell'Aiuto Server.

Payload Xsan

Un payload Xsan configura un sistema client Xsan e può essere designato specificando com.apple.xsan come valore PayloadType. Questo payload è supportato su OS X Yosemite e OS X El Capitan.

Chiave Tipo Valore
sanName
Stringa
È il nome della SAN. Questa chiave è richiesta per tutte le SAN Xsan. Il nome deve corrispondere esattamente al nome della SAN definito nell'app Server.
sanConfigURLs Array di stringhe Ogni stringa in questo array contiene un URL LDAP tramite cui i sistemi Xsan possono ottenere aggiornamenti della configurazione SAN. Questa chiave è richiesta per tutte le SAN Xsan. Dovrebbe essere presente una voce per ogni controller metadati Xsan.

URL di esempio: ldaps://mdc1.esempio.com:389
fsnameservers Array di stringhe Questo array contiene un valore stringa per ogni coordinatore dei server dei nomi del file system della SAN. Questa chiave è richiesta per le SAN Xsan quando il client è configurato tramite la gestione dei dispositivi mobili (MDM) ed è richiesta anche per le SAN StorNext. Nell'elenco dovrebbero essere presenti gli stessi indirizzi nello stesso ordine del file /Libreria/Preferenze/Xsan/fsnameservers del controller metadati.

I client SAN Xsan ricevono automaticamente gli aggiornamenti dall'elenco fsnameservers dai server di configurazione SAN ogni volta che l'elenco cambia. Gli amministratori StorNext dovrebbero aggiornare il proprio profilo ogni volta che l'elenco fsnameservers cambia.
sanAuthMethod Stringa Determina il metodo di autenticazione per la SAN. Questa chiave è richiesta per tutte le SAN Xsan ed è facoltativa per le SAN StorNext, ma dovrebbe essere impostata se la SAN StorNext usa un file auth_secret. Viene accettato solo un valore:

auth_secret
sharedSecret Stringa Questa chiave viene usata per l'autenticazione di rete Xsan ed è richiesta quando è presente la chiave sanAuthMethod. Il valore della stringa dovrebbe essere uguale al contenuto del file /Libreria/Preferenze/Xsan/.auth_secret del controller metadati.

Note

  • Non creare payload Xsan per la configurazione dei controller metadati Xsan. Per configurare i controller metadati Xsan, usa solamente l'app Server.
  • Sul Mac può essere installato solo un payload Xsan.

Payload delle preferenze Xsan

Il payload delle preferenze Xsan può essere usato per configurare quali volumi attivare automaticamente all'avvio. Per i volumi StorNext questo payload determina anche se l'attivazione usa Fibre Channel o DLC (Distributed LAN Client). Il payload delle preferenze Xsan viene designato specificando com.apple.xsan.preferences come valore PayloadType. Questo payload è supportato su OS X El Capitan.

Chiave Tipo Valore
onlyMount Array di stringhe
Ogni stringa di questo array è il nome di un volume Xsan o StorNext. Se questa chiave è presente, il client Xsan prova ad attivare automaticamente questi volumi all'avvio. I volumi non presenti in questo elenco possono essere attivati manualmente dall'amministratore del sistema tramite il comando di attivazione di xsanctl(8).
denyMount Array di stringhe Ogni stringa di questo array è il nome di un volume Xsan o StorNext. Se questa chiave è presente, ma non l'array onlyMount, il client Xsan prova automaticamente ad attivare tutti i volumi SAN tranne quelli in questo array. I volumi in questo array possono essere attivati manualmente dall'amministratore del sistema tramite il comando di attivazione di xsanctl(8).
denyDLC Array di stringhe Ogni stringa di questo array è il nome di un volume StorNext. Se questa chiave è presente e il client Xsan prova ad attivare un volume in questo array, il client attiverà il volume solo se i relativi LUN sono disponibili tramite Fibre Channel. Non proverà ad attivare il volume tramite DLC.
preferDLC Array di stringhe Ogni stringa di questo array è il nome di un volume StorNext. Se questa chiave è presente e il client Xsan prova ad attivare un volume in questo array, il client Xsan proverà ad attivare il volume tramite DLC. Se DLC non è disponibile, il client proverà ad attivare il volume se i relativi LUN sono disponibili tramite Fibre Channel. Per far sì che ciò avvenga, il nome del volume non deve essere presente nell'array denyDLC.
useDLC Booleano Se questa chiave è presente, controlla l'uso di DLC per tutti i volumi non visualizzati nell'array DLC (se presente) o nell'array preferDLC (se presente). Se la chiave non è presente, l'assenza di qualsiasi interfaccia Fibre Channel attiva una preferenza per DLC relativa a quando attivare tutti i volumi StorNext.

Le chiavi nel payload delle preferenze Xsan possono anche essere scritte con defaults(1) nel dominio della preferenza "/Library/Preferences/com.apple.xsan" come alternativa all'uso dei profili di configurazione. Ad esempio, per evitare l'attivazione di un volume StorNext denominato "shared-EX0123456789ab" tramite DLC, puoi usare questo comando:

sudo defaults write /Library/Preferences/com.apple.xsan.plist denyDLC '(shared-EX0123456789ab)'

Anche se sul Mac possono essere installati più payload delle preferenze Xsan, è consigliato evitare di impostare la stessa chiave in più payload. Se più di un payload definisce la stessa chiave, potrebbe verificarsi un comportamento inatteso.

Le attivazioni dei filesystem Xsan usano sempre le connessioni Fibre Channel ai relativi LUN quando questi sono rilevabili dal client anche se il client è configurato per l'attivazione dei volumi tramite DLC. L'impostazione dell'opzione di attivazione tramite DLC quando sono disponibili i LUN tramite Fibre Channel fa sì che la Xsan avvii una connessione al server DLC all'attivazione e la termini subito dopo. Se questo comportamento riguarda molti dei client di cui disponi, può avere un impatto negativo sulla possibilità del server di usare i client.

Data di pubblicazione: