Abilitazione degli attributi estesi nativi su Xsan 4

Puoi usare la riga di comando per abilitare gli attributi estesi nativi sui volumi Xsan con controller metadati Yosemite o El Capitan.

Questo articolo è stato archiviato e non viene più aggiornato da Apple.

Segui questa procedura per abilitare gli attributi estesi nativi su un volume Xsan dal tuo MDC principale con OS X Yosemite o versioni successive. Evita di seguire questi passaggi se usi client StorNext.

1. Usa l'app Server per interrompere l'esecuzione del volume Xsan.

2. Usa cvfsck per controllare e (se necessario) riparare il file system.

3. Modifica la configurazione del volume per abilitare gli attributi estesi nativi, noti anche come "named stream" (stream denominati):

sudo /usr/libexec/PlistBuddy -c 'set :config:globals:namedStreams true' /Library/Preferences/Xsan/VolumeName.cfgp

Nota: sostituisci VolumeName in tutti i comandi visualizzati in questo articolo con il nome del tuo volume Xsan.

4. Aggiorna la configurazione Xsan archiviata in LDAP:

sudo xsanctl pushConfigUpdate

5. Usa cvupdatefs per abilitare gli stream denominati nei metadati del volume Xsan.

sudo cvupdatefs VolumeName

Dovresti visualizzare un risultato simile a quanto segue.

The following changes have been detected in the configuration. 
Please review these changes carefully.

Stripe Group Name  Stripe Status  MetaData   Journal
=================  =============  ========   =======
MetadataAndJourna  No Change      No Change  No Change
Data               No Change

*** Names streams will be enabled in the file system. ***
This will modify the file system "VolumeName".
Are you sure you want to continue? [y/N]

6. Se il risultato indica che l'unica modifica in fase di applicazione consiste nell'abilitazione degli stream denominati, digita "y" e premi Invio. Dovresti quindi visualizzare un risultato simile a questo:

Flushing journal entries... done
Flushing buffers...
Updating ICB information...
Updating SuperBlock information...
*Warning*: File system 'VolumeName' was modified.
*Warning*: Please run dot_clean(1) on the volume to migrate extended attributes and Resource Fork data.

7. Usa l'app Server per avviare il volume.

8. Usa l'utility dot_clean(1) per completare la conversione agli attributi estesi attivi:

sudo dot_clean /Volumes/VolumeName

Al termine di dot_clean, puoi attivare il volume sui tuoi computer client.

Il tempo necessario per usare il comando dot_clean dipende dal numero di file presenti sul volume. Per un volume di grandi dimensioni il processo potrebbe richiedere diverse ore o un tempo superiore. Un file che disponeva di attributi estesi prima di apportare questa modifica (come ad esempio un'icona personalizzata archiviata in un resource fork) non visualizza gli stessi attributi estesi fino al termine dell'aggiornamento del file da parte di dot_clean. Attendi il completamento di dot_clean prima di attivare il volume sui tuoi computer client.

Se visualizzi un messaggio panic relativo a inode nei log

Un volume Xsan potrebbe non riuscire ad avviarsi in OS X Yosemite dopo aver abilitato attributi estesi nativi sul controller metadati (MDC) usando l'app Server. Il log di sistema elenca un panic fsm per un errore di mancata corrispondenza della versione inode simile al seguente:

Feb 25 17:27:42 server.example.com fsm[7101] <Alert>: Xsan FSS 'VolumeName[0]': PANIC:
/System/Library/Filesystems/acfs.fs/Contents/bin/fsm "Inode_init_pre_activation: 
nodeInode version mismatch! Expected XSan 2.2 named streams inode version (0x205) or 4.0 big inodes + NamedStreams (0x207), received 4.0 inode version with big inodes (0x206) " file /SourceCache/XsanFS/XsanFS-546.1/snfs/fsm/inode.c, line 5086

Se visualizzi voci del log simili a questa in OS X Yosemite, esegui l'upgrade a OS X El Capitan oppure segui i passaggi relativi a Terminale riportati all'inizio di questo articolo per risolvere il problema.

Le informazioni relative ai prodotti non fabbricati da Apple o ai siti web indipendenti non controllati o testati da Apple vengono fornite senza raccomandazioni o approvazioni. Apple non si assume alcuna responsabilità in merito alla scelta, alle prestazioni o all'utilizzo di prodotti o siti web di terze parti. Apple non esprime alcuna opinione in merito alla precisione o all'affidabilità dei siti web di terze parti. Esistono rischi impliciti nell'uso di internet. Per ulteriori informazioni contattare il fornitore. Altri nomi di aziende e prodotti potrebbero essere marchi dei rispettivi proprietari.

Data di pubblicazione: