Metodo di verifica del titolare della carta sul dispositivo del consumatore

Scopri di più sul metodo di verifica del titolare della carta sul dispositivo del consumatore (CDCVM) e su Apple Pay.

Che cos'è il metodo di verifica del titolare della carta sul dispositivo del consumatore?

Il Consumer Device Cardholder Verification Method (CDCVM) è un metodo di verifica del consumatore (CVM) supportato dai circuiti delle carte di pagamento per valutare le transazioni provenienti dai dispositivi mobili. La verifica consente di valutare se la persona che utilizza lo strumento di pagamento è il legittimo proprietario e influisce sull'attribuzione della responsabilità per le transazioni fraudolente.

Con Apple Pay, è possibile utilizzare Face ID, Touch ID o il codice del dispositivo come metodo di verifica del dispositivo del consumatore anziché i metodi più tradizionali basati su PIN, firma per le transazioni nei punti vendita o 3D Secure per le transazioni all'interno delle app.

Con le transazioni EMV contactless di Apple Pay, il metodo CDCVM viene applicato e verificato interamente sul dispositivo iOS o sull'Apple Watch. Per verificare l'identità del consumatore durante la transazione, non sono necessarie ulteriori azioni come l'inserimento del PIN nel terminale di pagamento o la firma sulla ricevuta.

Perché un commerciante dovrebbe supportare la verifica CDCVM?

  • Per poter ricevere pagamenti contactless di importi illimitati: attualmente, in alcuni settori i pagamenti contactless sono soggetti a un limite per transazione. L'uso di CDCVM consente di eliminare questi limiti.
  • Per ridurre le spese relative al rifiuto di addebito: grazie al trasferimento di responsabilità, i commercianti non devono rispondere di frode se è stata ottenuta la verifica CDCVM per le transazioni Apple Pay. Di conseguenza, con la riduzione dei rifiuti di addebito e delle attività di back-office per gestire le ricevute firmate, i profitti del commerciante aumentano.
  • Per aumentare la produttività: le transazioni CDCVM consentono ai commercianti di velocizzare i pagamenti in cassa perché i clienti non devono inserire la carta in caso di transazioni superiori al limite consentito né devono firmare o digitare il PIN.
  • Per incrementare la soddisfazione dei clienti: le transazioni sono più semplici e veloci.

Chi dovrebbe supportare la verifica CDCVM?

CDCVM è disponibile per tutti i commercianti che accettano i pagamenti contactless e le transazioni all'interno delle app su iPhone 6 o versioni successive, Apple Watch, iPad Pro, iPad Air 2 o iPad mini 3 o versioni successive. CDCVM è particolarmente interessante per i punti vendita ubicati in zone ad alto traffico pedonale, che puntano alla velocità ed efficienza dei pagamenti alle casse e che desiderano un ulteriore metodo di autenticazione per i pagamenti in-app.

Come funziona la verifica CDCVM?

CDCVM esegue una verifica del cliente che effettua un pagamento. Per ogni transazione EMV, il terminale di pagamento e le applicazioni di supporto del circuito di pagamento all'interno del dispositivo iOS devono concordare il metodo di verifica del cliente da utilizzare. A tale scopo, il terminale e il dispositivo iOS confrontano i metodi di verifica supportati e utilizzano il primo supportato da entrambi. 

Per le transazioni Apple Pay, CDCVM ha la priorità rispetto ad altri metodi di verifica quando è supportato dal terminale di pagamento.

Durante la richiesta di autorizzazione, il metodo di verifica del cliente viene trasferito dal terminale di pagamento all'istituto di emissione. Il metodo di verifica viene quindi utilizzato per determinare la responsabilità in caso di frode secondo la politica del circuito di pagamento. Scopri di più sulla responsabilità in caso di frode

Quali specifiche contactless supportano CDCVM?

I principali circuiti di pagamento supportano CDCVM come parte delle specifiche per i pagamenti contactless e in-app. Ogni circuito di pagamento ha specifiche contactless differenti che devono essere installate e certificate per supportare i pagamenti tramite il nuovo metodo di verifica del titolare della carta (CVM).

  • Il circuito Visa supporta CDCVM in Visa Card Personalization Specification 2.1 e versioni successive o in tutte le versioni di EMV Contactless Kernel 3. Il circuito Visa supporta CDCVM per le transazioni EMV con carte di credito, di debito o prepagate su VisaNet.
  • Il circuito MasterCard supporta CDCVM in Contactless Reader Specification 3.0 e versioni successive per le transazioni EMV con carte di credito, di debito o prepagate. MasterCard utilizza la terminologia On-Device CVM (ODCVM).
  • Il circuito Discover supporta CDCVM in Contactless D-PAS Terminal Application Specification 1.0 e versioni successive o in tutte le versioni di EMV Contactless Kernel 6.
  • Il circuito American Express supporta CDCVM per le transazioni contactless mobili di Apple Pay in ExpressPay Terminal Specification 3.0 e versioni successive.

Che cosa devono fare i commercianti per supportare CDCVM?

I commercianti devono verificare che il software del terminale di pagamento supporti CDCVM. I terminali conformi alla specifica più recente consentono i pagamenti Apple Pay oltre il limite per transazione contactless. Al cliente che tenta di utilizzare una carta contactless di plastica viene richiesto di riprovare o di inserire la carta nel terminale. I terminali conformi a una specifica precedente non consentono i pagamenti contactless oltre il limite per transazione contactless previsto.

  1. I terminali di pagamento del commerciante devono supportare le specifiche contactless richieste dai circuiti di pagamento.
  2. I terminali di pagamento dei punti vendita devono essere configurati per accettare CDCVM come metodo di verifica. Le configurazioni dei circuiti di pagamento sono leggermente diverse l'una dall'altra. La specifica contactless di ciascun circuito indica qual è la configurazione richiesta.

Consulta il nostro elenco di controllo e scopri tutto quello che devi fare per accettare Apple Pay. 

Esclusione di responsabilità

Questo documento viene fornito a titolo puramente informativo e non può essere utilizzato a scopo legale. Non costituisce un accordo ufficiale o concordato con i circuiti di pagamento, ognuno dei quali determina le proprie politiche e procedure (incluso, a titolo esemplificativo, il regolamento riguardante la responsabilità del commerciante). Si consiglia pertanto a commercianti, acquirenti, servizi di elaborazione e a tutti coloro che supportano la tecnologia CDCVM EMV di consultare i rispettivi circuiti di pagamento in merito alle politiche e ai regolamenti applicabili per il rifiuto di addebito.

Apple non esprime alcuna opinione né rilascia alcuna garanzia rispetto all'oggetto del presente documento, siano esse esplicite o implicite, inclusa qualsiasi garanzia di commerciabilità, di idoneità per un fine particolare o altre garanzie connesse all'uso di questo documento o in virtù di questo documento. 

Questo documento è riservato e non può essere riprodotto o trasmesso in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, per qualsiasi finalità, senza previa autorizzazione scritta da parte di Apple.

© 2015 Apple Inc. Tutti i diritti riservati. Apple, il logo Apple e Wallet sono marchi di Apple Inc., registrati negli Stati Uniti e in altri Paesi. Apple Pay, Face ID e Touch ID sono marchi di Apple Inc. iOS è un marchio o un marchio registrato di Cisco negli Stati Uniti e in altri Paesi ed è utilizzato su licenza. Altri nomi di prodotti e aziende citati nel presente documento potrebbero essere marchi dei rispettivi proprietari.

Data di pubblicazione: