Mac OS X: come risolvere un problema software

Leggi di seguito le informazioni su come identificare e risolvere i problemi software.

Questo articolo è stato archiviato e non viene più aggiornato da Apple.

Si tratta di un problema software o di un problema hardware?

Potresti non essere in grado di determinarlo con certezza finché non cerchi di risolvere il problema. Quando è possibile, segui innanzitutto la procedura per la risoluzione del problema software prima di risolvere quello hardware. Per ulteriori informazioni consulta Come isolare un problema in Mac OS X.

Dove si verifica il problema?

Se il problema si verifica solo con un'applicazione

Ad esempio, un'applicazione non viene avviata oppure si arresta in modo improvviso. Con Mac OS X 10.4 e versioni più recenti è possibile risolvere i problemi di chiusura improvvisa delle applicazioni avviandole mediante le impostazioni di default. Se in questo modo il problema non viene risolto, passa alla sezione "Se il problema persiste, trascina l'applicazione nel Cestino e installala nuovamente", disponibile di seguito.

  1. Assicurati di utilizzare la versione più recente del software e controlla con l'aiuto del produttore se il prodotto è distribuito da terze parti.
  2. Se il problema si verifica solo durante l'utilizzo di uno specifico documento, prova a crearne uno nuovo o a sostituirlo con un documento di backup. Il documento potrebbe essere danneggiato. Se possibile, esegui una prova con un file nuovo o sicuramente funzionante.
  3. Se il problema persiste, trascina l'applicazione nel Cestino e installala nuovamente. Alcune applicazioni Apple presenti sul computer possono essere installate utilizzando il disco di installazione, di ripristino oppure il disco iLife fornito con il computer. Per ulteriori informazioni consulta i link riportati di seguito:

Se il problema si verifica in diverse applicazioni o in Mac OS X

Ad esempio, se non è possibile aprire alcuna applicazione.

Suggerimento: se il problema inizia a presentarsi dopo aver reinstallato Mac OS X (ad eccezione della modalità di inizializzazione e reinstallazione), consulta Le applicazioni non funzionano dopo la reinstallazione di Mac OS X.

  1. Per prima cosa, puoi provare a controllare se il problema riguarda un altro account utente sul Mac. Ogni account utente dispone di preferenze personalizzate e altri elementi archiviati nella cartella Inizio. Se non ne esiste già uno, dovrai creare un altro utente (segui i passaggi 1-8 riportati di seguito). Successivamente, disconnetti l'utente corrente e verifica la presenza del problema nel nuovo account utente.

    Se il problema è stato risolto, è possibile che un file della cartella Inizio dell'account utente originale presenti un problema.

    1. Dal menu Apple scegli Preferenze di Sistema.
    2. Dal menu Vista scegli Account (o Utenti se utilizzi Mac OS X 10.2 o versioni meno recenti).
    3. Fai clic su "+" (o su Nuovo utente se utilizzi Mac OS X 10.2 o versioni meno recenti).
    4. Attribuisci un nome e un nome breve al nuovo utente.
    5. Solo per Mac OS X 10.3 o versioni meno recenti: fai clic sul pannello Password, quindi attribuisci una password all'account utente.
    6. Solo per Mac OS X 10.3 o versioni meno recenti: fai clic su Sicurezza.
    7. Seleziona la casella di controllo "L'utente può amministrare questo computer". In questo modo, l'account utente è anche amministratore.
    8. Fai clic su OK o esci da Preferenze di Sistema.
  2. Esegui l'avvio in modalità sicura (solo per Mac OS X 10.2 o versioni più recenti). Se questo problema non si verifica, è possibile che sia presente un problema con un elemento di avvio, di login o con un file kext. Per suggerimenti relativi alla risoluzione dei problemi, consulta questo articolo.
  3. Se non risulta che il problema sia collegato alle preferenze, a un elemento di login o a un file kext e ti trovi ancora in modalità sicura, è possibile che sia presente un problema con un file cache nella cartella Inizio.
    1. Dal menu Vai del Finder scegli Inizio.
    2. Apri la cartella Libreria.
    3. Trascina la cartella Caches sulla Scrivania.
    4. Cerca di ricreare il problema.
    5. Se il problema è stato risolto, trascina la cartella Caches nel Cestino.
    6. Se il problema persiste, dal menu Vai del Finder scegli Vai alla cartella.
    7. Vai alla cartella: /Libreria.
    8. Trascina la cartella Caches sulla Scrivania.
    9. Cerca di ricreare il problema.
    10. Se il problema è stato risolto, trascina la cartella Caches nel Cestino.
    11. Se il problema persiste, passa alla fase 4.
  4. Se il problema persiste, potrebbe essere presente un conflitto con un file font di terze parti archiviato nella cartella Inizio. Per informazioni sull'utilizzo di Libro Font per attivare o disattivare i font in Mac OS X 10.3 o versioni più recenti, consulta questo articolo.

    Disattivazione dei font in Mac OS X 10.2 o versioni meno recenti

    1. Dal menu Vai del Finder scegli Inizio.
    2. Apri la cartella Libreria.
    3. Trascina la cartella Fonts sulla Scrivania.
    4. Effettua il logout, quindi esegui nuovamente il login oppure riavvia.
    5. Cerca di ricreare il problema.
    6. Se il problema non si verifica più, reinstalla tutti i font di terze parti. Al termine dell'operazione, elimina la vecchia cartella Fonts. La procedura è conclusa.
    7. Se il problema persiste, dal menu Vai del Finder scegli Vai alla cartella.
    8. Vai alla cartella: /Libreria.
    9. Trascina la cartella Fonts sulla Scrivania.
    10. Effettua il logout, quindi esegui nuovamente il login oppure riavvia.
    11. Cerca di ricreare il problema.
    12. Se il problema non si verifica più, reinstalla tutti i font di terze parti. Al termine dell'operazione, elimina la vecchia cartella Fonts.

Ulteriori informazioni

Se il problema persiste

Esegui le altre procedure di risoluzione dei problemi elencate in questo articolo.

Data di pubblicazione: