Lingua

Archiviata - Il tuo Mac non si avvia in Mac OS X (Mac OS X 10.3.9 o versioni precedenti)

Questo articolo è stato archiviato e non viene più aggiornato da Apple.

Sintomi

Non c'è niente di più frustrante che scoprire che il tuo Mac non si avvia. Invece del Finder, viene visualizzata una schermata di colore blu o grigio, l'icona di una cartella danneggiata, un errore di kernel panic, un punto interrogativo lampeggiante oppure semplicemente il computer non si avvia senza presentare sintomi particolari. Che cosa puoi fare? Non preoccuparti. Potrebbe trattarsi di un problema semplice, facilmente risolvibile.

Nota: questo articolo si applica a Mac OS X 10.3.9 o versioni precedenti.

Suggerimento: se il tuo computer non si avvia del tutto, passa alla sezione "Viene visualizzato una schermata vuota di colore grigio" qui di seguito.

Soluzione

La prima cosa da fare per cercare di riavviare il tuo Mac consiste nell'identificare il sintomo riscontrato. Una volta identificato il sintomo, puoi cercare di risolverlo. Di seguito è riportato un elenco dei sintomi più comuni riscontrabili se il tuo Mac si accende ma non si avvia. Fai clic sul collegamento relativo al sintomo riscontrato e quindi segui le istruzioni per risolverlo.



Viene visualizzata una schermata vuota di colore blu. È possibile inoltre che tu visualizzi un indicatore di avanzamento, simile a una girandola colorata o un disco che gira.

È possibile tentare di risolvere questo sintomo utilizzando vari metodi. Prova ad applicarli uno per volta. Alcuni rappresentano tecniche avanzate, ma fai comunque un tentativo.

  1. Mac OS X esamina i font nella cartella Sistema di Mac OS 9 all'avvio. Un documento contenente font di Mac OS 9 che sia danneggiato può causare questo problema.

    Suggerimento: installa Mac OS X 10.2.4 o versioni successive per evitare questo problema.

    1. Esegui l'avvio dalla cartella Sistema di Mac OS 9 o da un disco CD-ROM di Mac OS 9. Se il computer si avvia solo da Mac OS X, esegui l'avvio in modalità sicura.
    2. Trascina la cartella Font dalla cartella Sistema di Mac OS 9 (non la cartella Sistema di Mac OS X) sulla scrivania.
    3. Riavvia il computer in Mac OS X.
  2. Rimuovi elementi di avvio di terze parti non compatibili.
    1. Esegui l'avvio dalla cartella Sistema di Mac OS 9 o da un disco CD-ROM di Mac OS 9. Se il computer si avvia solo da Mac OS X, esegui l'avvio in modalità sicura.
    2. Apri il disco rigido Mac OS X.
    3. Trascina gli elementi di terze parti fuori dalle cartelle /Library/StartupItems e /System/Library/StartupItems. Potrebbe essere utile archiviarli temporaneamente nella cartella Utenti di Mac OS X. Se non sei sicuro se un elemento è di terze parti o se è stato installato da Apple, non spostarlo.
    4. Riavvia il computer in Mac OS X.
  3. Questo sintomo potrebbe essere causato da un elemento di login incompatibile.
    1. Per le versioni di Mac OS X da 10.2 a 10.3.9, esegui l'avvio in modalità sicura.
    2. Dal menu Apple, seleziona Preferenze di Sistema.
    3. Dal menu Vista scegli Account e quindi fai clic su Elementi di avvio. In Mac OS X 10.2 seleziona Elementi login dal menu Vista.
    4. Seleziona tutti gli elementi di login e fai clic su Rimuovi.
    5. Dal menu Apple scegli Riavvia.
    6. Se questa operazione risolve il problema, aggiungi gli elementi di login uno alla volta finché il sintomo non si verifica di nuovo. In questo modo scoprirai quale elemento è incompatibile. Ripeti la procedura per rimuovere nuovamente l'elemento incompatibile.
  4. La selezione dell'opzione di connessione automatica all'avvio di applicazioni TCP/IP nelle Preferenze Network può a volte causare questo problema. Sarà necessario eliminare il file delle preferenze che include questa impostazione. Questa operazione è una tecnica avanzata che determinerà la reimpostazione di tutte le impostazioni di network del tuo computer. Sarà necessario riconfigurarle in Preferenze Network per eseguire nuovamente la connessione a Internet o a un network.
    1. Avvia il computer in modalità a utente singolo.
    2. Digita quanto segue: mount -uw /
    3. Premi Invio.
    4. Digita uno dei comandi seguenti:

      (per Mac OS X 10.2.8 o versioni precedenti)
      mv /var/db/SystemConfiguration/preferences.xml preferences.old

      (per Mac OS X da 10.3 a 10.3.9)
      mv /Library/Preferences/SystemConfiguration/preferences.plist preferences.old

      Suggerimento: non dimenticare lo spazio fra ".plist" e "preferences.old".
       
    5. Premi Invio.
    6. Digita quanto segue: reboot
    7. Premi Invio.
  5. Se all'avvio viene visualizzata ancora una schermata blu, esegui la procedura riportata di seguito.
    1. Avvia il computer in modalità a utente singolo.
    2. Digita quanto segue: mount -uw /
    3. Premi Invio.
    4. Digita quanto segue:
      mv /Library/Preferences/com.apple.loginwindow.plist preferences2.old

      Suggerimento: non dimenticare lo spazio fra ".plist" e "preferences".
       
    5. Premi Invio.
    6. Digita quanto segue:
      mv /Library/Preferences/com.apple.windowserver.plist preferences3.old
       
    7. Premi Invio.
    8. Digita quanto segue: reboot
    9. Premi Invio.
  6. Reimposta alcuni privilegi.
    1. Avvia il computer in modalità a utente singolo.
    2. Verifica il volume utilizzando fsck.
    3. Digita quanto segue: mount -uw /
    4. Premi Invio.
    5. Digita quanto segue: chmod 1775 /
    6. Premi Invio.
    7. Digita quanto segue: reboot
    8. Premi Invio.

    Importante: se il problema è stato risolto mediante uno dei passaggi sopra indicati, non proseguire.
  7. Se Mac OS X esegue il login automaticamente (non è necessario digitare la tua password quando accendi il computer), applica la procedura riportata di seguito. In caso contrario, vai al passaggio 8.

    1. Avvia il computer in modalità a utente singolo.
    2. Verifica il volume utilizzando fsck.
    3. Premi Invio.
    4. Digita quanto segue: mount -uw /
    5. Premi Invio.
    6. Digita quanto segue: cd /Users/[nome utente interessato]/Library

      Suggerimento: invece di "[nome utente interessato]", digita il nome utente del tuo account o dell'account interessato dal problema. Ad esempio, se il nome utente è "theta", digita:
      cd /Users/theta/Library
    7. Premi Invio.
    8. Digita quanto segue: mv Preferences Preferences_old
    9. Premi Invio.
    10. Digita: mv Caches Caches_old
    11. Premi Invio.
    12. Digita quanto segue: reboot
    13. Premi Invio.

      Se ora è possibile avviare il computer ed eseguire il login, utilizza la procedura seguente per isolare il problema:
       
    14. Apri l'utility Console nella cartella Utility (/Applications/Utility).
    15. Dal menu File scegli Apri resoconto.
    16. Nel campo Vai a, digita: /var/log/system.loge quindi fai clic sul pulsante Apri.
    17. Dal menu Modifica seleziona Trova.
    18. Nella finestra Trova digita "parse failed" e fai clic sul pulsante Successivo.
    19. Ricerca voci di registro simili alla seguente:


      {DATE.EN_US} Dock[500] CFLog (0): CFPropertyListCreateFromXMLData(): plist parse failed; the data is not proper ISO-8859-1. The file name for this data could be: com.apple.dock.plist -- /Users/us/Library/Preferences/ The parser will retry as in 10.1, but the problem should be corrected in the plist. {DATE.EN_US} trident crashdump: Crash report written to: /Users/us/Library/Logs/CrashReporter/Dock.crash.log

    20. Per ogni messaggio "parse failed" che trovi, rimuovi il file .plist corrispondente dalla cartella ~/Library/Preferences_old. Il carattere tilde "~" rappresenta la tua cartella Inizio.
    21. Ripeti i passaggi s e t finché non avrai rimosso tutti i file .plist associati ai messaggi "parse failed".
    22. Nel Finder rinomina la cartella ~/Library/Preferences in "Preferences_new".
    23. Rinomina Preferences_old in Preferences.
    24. Dal menu Apple seleziona Logout. Quando viene visualizzato il pannello di login, esegui nuovamente il login.

    Importante: se il problema è stato risolto, non procedere oltre. In caso contrario, vai al passaggio 9.

  8. Se esegui il login a ogni avvio del computer, procedi come segue:

    1. Avvia il computer in modalità a utente singolo.
    2. Verifica il volume utilizzando fsck.
    3. Premi Invio.
    4. Digita quanto segue: mount -uw /
    5. Premi Invio.
    6. Digita quanto segue: cd /Users/[nome utente interessato]/Library

      Suggerimento: invece di "[nome utente interessato]", digita il nome utente del tuo account o dell'account interessato dal problema. Ad esempio, se il nome utente è "theta", digita:
      cd /Users/theta/Library
    7. Digita quanto segue: mv Preferences Preferences_old
    8. Digita quanto segue: reboot
    9. Premi Invio.

      Se ora è possibile avviare il computer ed eseguire il login, utilizza la procedura seguente per isolare il problema:
    10. Apri l'utility Console nella cartella Utility (/Applications/Utility).
    11. Dal menu File scegli Apri resoconto.
    12. Nel campo vai a digita //var/log/system.log e quindi fai clic sul pulsante Apri.
    13. Dal menu Modifica seleziona Trova.
    14. Nella finestra Trova digita "parse failed" e fai clic sul pulsante Successivo.
    15. Ricerca voci di registro simili alla seguente:


      {DATE.EN_US} Finder[500] CFLog (0): CFPropertyListCreateFromXMLData(): plist parse failed; the data is not proper ISO-8859-1. The file name for this data could be: com.apple.HIToolbox.plist -- /Library/Preferences/ The parser will retry as in 10.1, but the problem should be corrected in the plist. {DATE.EN_US} trident crashdump: Crash report written to: /Users/us/Library/Logs/CrashReporter/Finder.crash.log

    16. Per ogni messaggio "parse failed" che trovi, rimuovi il file .plist corrispondente dalla cartella ~/Library/Preferences_old.
    17. Ripeti i passaggi o e p finché non avrai rimosso tutti i file .plist associati ai messaggi "parse failed".
    18. Nel Finder rinomina la cartella /Library/Preferences in "Preferences_new".
    19. Rinomina Preferences_old in Preferences.
    20. Dal menu Apple seleziona Logout. Quando viene visualizzato il pannello di login, esegui nuovamente il login.

  9. Se il problema persiste, segui i passaggi per il sintomo Viene visualizzata una schermata vuota di colore grigio riportati di seguito.




Viene visualizzata l'icona di una "cartella rotta", un segnale di divieto o un messaggio di errore di kernel panic

Quando si verifica un errore di kernel panic, testo bianco su sfondo nero si sovrappone all'ultima immagine video visualizzata sul monitor prima che si verificasse l'errore. Potrebbe inoltre essere visualizzato un messaggio che inizia con una frase del tipo "Unresolved kernel trap".

Il segnale di divieto rappresentato qui viene visualizzato al posto dell'icona della "cartella rotta" in Mac OS X 10.2 e versioni successive.



Questo sintomo generalmente si presenta quando un file o una cartella è stata spostata, sostituita o danneggiata. Potrebbe verificarsi anche se utilizzi con il tuo computer determinati elementi hardware o software. La procedura per risolvere questo problema sono illustrati in un altro articolo: Mac OS X: Mac OS X: all'avvio del computer appare l'icona "cartella rotta" o un simbolo proibitivo, oppure si verificano dei problemi di kernel. Prova a eseguire la procedura illustrata in questo articolo. Se il problema persiste, prova ad applicare le istruzioni seguenti:

  1. Se stai cercando di avviare il computer da un CD di installazione di Mac OS X, accertati che non sia troppo vecchio per essere utilizzato con il tuo computer. I modelli di computer più recenti non possono utilizzare versioni precedenti di Mac OS X.
  2. Se hai rinominato o spostato una o più cartelle installate dal sistema, ad esempio Applicazioni, Sistema o Libreria, ripristina posizione e nome originale per tali cartelle.
  3. Non modificare i privilegi dei documenti di sistema di Mac OS X. In caso contrario, possono verificarsi errori di kernel panic.
  4. I seguenti elementi hardware potrebbero provocare un messaggio di errore di kernel panic all'avvio. Se hai installato uno di questi elementi sul tuo computer, verifica che non rappresenti la causa del problema.
  5. Il problema potrebbe essere stato provocato dal programma di installazione di un'applicazione installata di recente.
  6. Se il problema si è verificato dopo l'applicazione dell'l'aggiornamento a Mac OS X 10.2.1, consulta questo documento.
  7. Solo Mac OS X 10.3: se il problema si presenta solo occasionalmente (a intermittenza), esegui la procedura seguente dopo un avvio riuscito:

    1. Dal menu Vai del Finder, seleziona Vai alla cartella.
    2. Digita quanto segue omettendo le virgolette: "/System/Library/Extensions/".
    3. Premi Invio.
    4. Nella finestra Estensioni individua BootCache.kext.
    5. Elimina BootCache.kext. È possibile che venga richiesta una password amministratore.

    6. Al prossimo avvio del computer, la fase di avvio potrebbe durare più del solito, per consentire la ricreazione di BootCache.kext.

  8. Se il problema persiste, segui i passaggi per il sintomo Viene visualizzata una schermata vuota di colore grigio riportati di seguito.




Viene visualizzata una schermata vuota di colore grigio

  1. Verifica di avere installato il firmware più recente per il tuo computer. Nella pagina Download di Apple verifica la disponibilità di versioni più recenti del sistema operativo.
  2. Scollega tutte le periferiche, tranne la tastiera Apple e il mouse. Sono incluse le periferiche ADB, seriali, USB, FireWire, SCSI e PCMCIA. Se il problema viene risolto, collega una periferica alla volta, riavviando il computer dopo ogni connessione, finché non avrai individuato la periferica all'origine del problema.
  3. Rimuovi eventuali aggiornamenti hardware di terzi, ad esempio memoria (RAM), schede di aggiornamento del microprocessore e schede PCI. Se il problema viene risolto, reinstalla un elemento alla volta, riavviando il computer dopo ogni installazione, per isolare il problema. Nota: Apple non fornisce supporto tecnico per Mac OS X qualora sia utilizzato in combinazione con schede di aggiornamento del microprocessore di terze parti.
  4. Esegui l'avvio dal disco di installazione di Mac OS X e verifica il disco rigido utilizzando Utility Disco o, se necessario, fsck.
  5. Se pensi di essere in grado, reimposta la PMU (Power Management Unit) del computer. Un altro articolo della Knowledge Base include istruzioni specifiche al riguardo.
  6. Suggerimenti supplementari sono disponibili in questo documento.




Viene visualizzato un punto interrogativo lampeggiante

Vedi Macintosh: all'avvio viene visualizzato un punto interrogativo lampeggiante.


Istruzioni relative a qualsiasi altro problema che si verifichi all'avvio

  1. Se al tuo computer è connesso un cavo Ethernet, scollegalo temporaneamente e riavvia il computer. Se hai abilitato NetInfo, potrebbe essere necessario disabilitarlo temporaneamente nell'applicazione Directory Setup.
  2. Evita di rimuovere o rinominare i documenti o le cartelle di sistema seguenti in Mac OS X.
    • Applicazioni (cartella visibile)
    • automount (cartella invisibile)
    • Libreria (cartella visibile)
    • mach_kernel (documento invisibile)
    • Sistema (cartella visibile)
    • Utenti (cartella visibile)
  3. Segui i passaggi per il sintomo Viene visualizzata una schermata vuota di colore grigio riportati sopra.
Ultima modifica: 27-giu-2011
Utile?
No
Not helpful Somewhat helpful Helpful Very helpful Solved my problem
Stampa questa pagina
  • Ultima modifica: 27-giu-2011
  • Articolo: TS1411
  • Viste:

    6174631
  • Classifica:
    • 53.0

    (19 risposte)